Home » prima pagina » Inquinamento, tira una brutta aria. In Piemonte torna il semaforo antismog dell’Arpa
Con il rosso vivo si prevede il blocco totale della circolazione urbana ed extraurbana dei veicoli privati

Inquinamento, tira una brutta aria. In Piemonte torna il semaforo antismog dell’Arpa

di ilTorinese pubblicato mercoledì 2 novembre 2016

traffico22Torna in Piemonte il protocollo antismog, iniziativa che prevede la pubblicazione del report giornaliero dell’Arpa – Agenzia per l’Ambiente – sulla qualità dell’aria e l’indicazione ai Comuni sulle misure da adottare. Queste  si potranno tradurre grazie al colore del semaforo antismog regionale. Con il colore giallo è previsto il blocco della circolazione in città per i diesel Euro III (fascia 8.30-18.30) riduzione di 1 grado (o di 1 ora del funzionamento) delcielo sopra torino riscaldamento negli edifici pubblici, divieto di bruciare residui vegetali in campo, usare caminetti aperti, spargere i liquami animali nel raggio di 20 Km dai centri urbani sottoposti alle misure antismog. Con il colore arancio blocco degli Euro IV, ulteriore riduzione di 1 grado (o di 1 ora del funzionamento) del riscaldamento. Con il rosso cinabro è prevista la riduzione della velocità sulle strade e blocco totale dei mezzi diesel in ambito urbano. Con il rosso vivo si prevede il blocco totale della circolazione urbana ed extraurbana dei veicoli privati permanente o limitata ai giorni feriali (8:30-18:30) con l’impiego di bus gratuiti.

(foto: il Torinese)