Home » prima pagina » Industria, imprese torinesi poco ottimiste per il 2017. Ma (per ora) non tira aria di recessione
Le criticità riguardano soprattutto l'edilizia mentre sono più fiduciose le aziende metalmeccaniche

Industria, imprese torinesi poco ottimiste per il 2017. Ma (per ora) non tira aria di recessione

di ilTorinese pubblicato martedì 20 dicembre 2016

Poco ottimismo da parte  delle imprese torinesi, in particolare quelle dei servizi, ma non si respira comunque aria di recessione. Per il primo trimestre 2017, nonostante “traumi” nazionali e internazionali come le elezioni americane e la vittoria del no al referendum, il nuovo governo e la crisi delle banche , le previsioni si confermano sostanzialmente stabili e positive. La fotografia emerge dalla consueta indagine di fine anno  dell’Unione Industriale di Torino su un campione di circa 400 imprese associate.

lavoro2

Nel manifatturiero tiene l’occupazione e crescono leggermente le previsioni sull’export. Segno positivo anche per gli investimenti in macchinari. Resta anche basso il ricorso agli ammortizzatori sociali. Le criticità riguardano soprattutto l’edilizia mentre sono più fiduciose le aziende metalmeccaniche. Il 43,2% delle aziende non ritiene ci possano essere ripercussioni derivanti dalla  Brexit. Nei servizi non riparte purtroppo l’export e gli investimenti. Il quadro e’ quello di un’economia ancora positiva, anche se cala la fiducia e c’è meno ottimismo, con previsioni comunque “moderatamente positive”, commenta il presidente Dario Gallina.

(foto: il Torinese)