Home » Brevi di cronaca » Sassi dal cavalcavia, venti anni fa una vittima. E oggi è di nuovo incubo: colpita un’auto sulla A6
I TESTIMONI HANNO VISTO DUE RAGAZZINI LANCIARE LA PIETRA E POI FUGGIRE. "RAGAZZATE" FOLLI E MOLTO PERICOLOSE

Sassi dal cavalcavia, venti anni fa una vittima. E oggi è di nuovo incubo: colpita un’auto sulla A6

di ilTorinese pubblicato sabato 10 dicembre 2016

autostrada2Torna l’incubo delle pietre lanciate dai cavalcavia, folle pratica che ha lasciato tracce indelebili in Piemonte. Vent’anni fa, era il 27 dicembre 1996, una donna,  Maria Letizia Berdini, 31 anni, di Civitanova Marche, viaggiava sull’auto guidata dal marito verso Parigi e  fu uccisa da una pietra gettata da una banda di ragazzi dal cavalcavia della Cavallosa, sulla A21 a Tortona. Ieri un’auto in transito sull’autostrada A6 Torino-Savona è stata colpita da un sasso proveniente da un cavalcavia a Carmagnola . Il lancio sarebbe stato effettuato – dicono le testimonianze-  da due ragazzini che sono poi scappati  lungo via Poirino. I carabinieri stanno indagando. Non sono semplici ragazzate, ma veri e propri episodi di criminalità.