Home » LIFESTYLE » “In vino veritas”, 50 anni di Doc a casa Farinetti
SABATO 8 NOVEMBRE

“In vino veritas”, 50 anni di Doc a casa Farinetti

di ilTorinese pubblicato venerdì 7 novembre 2014

Il Cinquantenario e lo spettacolo ospiti a Fontanafredda
                                               

vino duccio“In vino veritas : nozze d’oro per le DOC vinicole italiane”, ovvero lo spettacolo della DOC già proposto nove volte a partire dalla “prima” di Moncalvo il 5 maggio dello scorso anno, cui hanno fatto seguito le uscite di Canelli, Murisengo, Gabiano, Villamiroglio, Torino, Sartirana, Casale Monferrato e, più recentemente, a Castagnole Monferrato, è in programma per la decima volta ( Giorgio Milani ed Andrea Desana non avrebbero certamente potuto immaginare un tale e positivo sviluppo !! ) il prossimo sabato 8 novembre con inizio alle ore 18,30 in quello che viene definito il tempio della cultura vitivinicola italiana e mondiale, ovvero la tenuta Fontanafredda di Serralunga d’Alba grazie alla particolare sensibilità del patron di Eataly Oscar Farinetti.

 

Gli ormai famosi  “Quattro Moschettieri del Vino”  ( Giuseppe Antonio Ottavi, Federico Martinotti, Arturo Marescalchi e Paolo Desana ) accompagnati e presentati da Giorgio Milani ( Pinot ) e Dana Caresio (Carlota ) saranno quindi ancora una volta i protagonisti di questa vera e propria saga del vino e della DOC a sottolineare il grande ruolo del nostro Monferrato nell’ambito della grande storia del vino italiano e mondiale. La banda dei “ Sonadur” ed il coro Bach di Cellamonte, pregevolmente diretti dal maestro Massimiliano Limonetti, con i ballerini folkloristici astigiani dei “Pe Liger” completano l’ampia proposta teatrale arricchita da pezzi con piffero e cornamusa ad opera dello stesso maestro rosignanese.Assai significativo il contesto del programma del quale farà parte “In vino veritas” e cioè il cosiddetto ed ormai famoso “Laboratorio di Resistenza Permanente” della Fondazione Mirafiore del quale sono stati ospiti nella passata edizione personaggi del calibro di Gino Paoli, Massimo D’Alema e Claudio Baglioni, mentre quest’anno precederà lo spettacolo “monferrino” l’attore Stefano Accorsi cui invece seguiranno le serate con le lectio magistralis della nota conduttrice televisiva Myrta Merlino, del il famoso cantautore Edoardo Bennato, del Ministro Graziano Delrio per concludere a dicembre con Massimo Recalcati e Red Ronny. Un vero e proprio “parterre de roi” del quale la DOC ed il suo spettacolo sono assolutamente onorati di far parte soprattutto per l’opera di promozione  ad altissimo livello a favore del  Monferrato e la sua grande storia ancora tutta da conoscere e scoprire.