Home » prima pagina » Studenti e sindacati in piazza contro la Buona Scuola: “No alla politica degli annunci”
UN CORTEO DI TREMILA MANIFESTANTI HA BLOCCATO IL TRAFFICO DEL CENTRO. PREVISTE DUE GIORNATE DI MOBILITAZIONE PER IL BLOCCO DEGLI SCRUTINI IL 12 E 13 GIUGNO

Studenti e sindacati in piazza contro la Buona Scuola: “No alla politica degli annunci”

di ilTorinese pubblicato lunedì 18 maggio 2015

scuola corteo

Le organizzazioni sindacali  compatte Cgil, Cisl, Uil, Snals, Gilda, Cobas e Cub ieri  hanno messo in tilt il traffico dei mezzi pubblici in tutta la città. Un corteo di tremila persone ha percorso da piazza Castello via Po, fino alla sede Rai di via Verdi

 

Ancora una volta in piazza contro la “buona scuola” di Renzi. Le organizzazioni sindacali  compatte Cgil, Cisl, Uil, Snals, Gilda, Cobas e Cub ieri  hanno messo in tilt il traffico dei mezzi pubblici in tutta la città. Un corteo di tremila persone ha percorso da piazza Castello via Po, fino alla sede Rai di via Verdi. Teresa Olivieri, segretario della Cisl Scuola Torino – ha spiegato alla  Stampa che il sindacato è “a fianco della categoria scuola: non è un problema che riguarda una sola categoria ma una questione sociale. Se il governo non ci ascolterà organizzeremo altre manifestazioni di protesta ed è possibile che si arrivi al blocco degli scrutini se deciso unitariamente».   I sindacati dicono “No alla politica degli annunci” e chiedono un confronto serio con il governo per parlare del merito, del contratto, delle immissioni di ruolo e del potere dei presidi. Intanto i Cobas hanno proclamato due giorni di blocco degli gli scrutini: il 12 e 13 giugno mobilitazione nelle città del Piemonte.