Home » Sport » IMPRESA DI FIAT TORINO AL PALARUFFINI: VINCE CONTRO I VICECAMPIONI D’ITALIA!
Fiat Torino batte Grissin Bon Reggio Emilia 85-73

IMPRESA DI FIAT TORINO AL PALARUFFINI: VINCE CONTRO I VICECAMPIONI D’ITALIA!

di ilTorinese pubblicato mercoledì 21 dicembre 2016

bask2CLASSIFICA (12a giornata): Milano 22; Venezia 18; Reggio Emilia e Avellino 16; Caserta e Capo d’Orlando 14; Brindisi e Torino 12; Sassari, Pistoia, Brescia e Trentino 10; Cantù, Varese e Pesaro 8; Cremona 4. 

Prossimo match il 27 dicembre 2016 alle ore 20.30: Banco di Sardegna Sassari vs Fiat Torino

Il posticipo serale della serie A di basket di lunedì 19 dicembre, ha visto Fiat Torino compiere una vera e propria impresa contro i vicecampioni in carica ed i già campioni d’Italia, Reggio Emilia. E come ogni atleta si augura in queste occasioni, i giocatori di casa sono stati accolti e sostenuti dall’immancabile calore dei propri tifosi, che si sono fatti sentire dal primo fino all’ultimo fischio della partita. Il giorno prima, il coach Vitucci aveva messo in guardia i suoi ragazzi della consistenza del gioco di primissimo livello degli avversari, forti in ogni settore di campo ed aveva fortemente auspicato nel supporto del “terzo giocatore”… i  tifosi. Con questa vittoria, Fiat Torino è sulla buona strada per tornare ad occupare un ruolo da protagonista nel basket italiano. Fiat Torino è scesa in campo nella prima frazione di gioco con Wright (rientrato dall’infortunio), Washington, Harvey, White e Wilson, mentre era indisponibile il capitano Giuseppe Poeta; Reggio Emilia, invece, ha risposto con Aradori, Cervi, Della Valle, Polonara, Needham. Il match, come annunciato, è stato molto fisico e ricco di agonismo. Entrambe le formazioni sono scese in campo con la giusta concentrazione e consapevoli di non commettere errori anche se, visto il risultato, possiamo dire che Fiat Torino è riuscita a imporre meglio il proprio ritmo su Reggio Emilia.

bask1

Nel primo quarto, Torino è partita meglio chiudendo i primi 10 minuti di gioco avanti di 6 punti (24-18). Nel secondo quarto le triple letali di Harvey, Mazzola e Alibegovic hanno fatto la differenza, portando Fiat Torino sul +12 prima del’intervallo. Prima parte di gara di ottima prestazione da parte di una grande squadra e perfetti gli ultimi 6 minuti del secondo quarto. Nel terzo tempo, Fiat Torino è rimasta concentrata e determinata, mantenendo lo score invariato anche al termine del terzo quarto, dove a fare la differenza è stata la tattica e le difese meglio disposte.Nel quarto tempo, Torino ha dimostrato la maturità che in altre occasioni non aveva mostrato, mentre Reggio Emilia ha confermato di essere nel periodo negativo che sta vivendo, dopo un inizio di campionato entusiasmante. Il quintetto sceso in campo (Washington, Mazzola, White, Alibegovic e Harvey ), infatti, ha difeso intelligentemente il vantaggio, gestendolo fino all’ultimo secondo di gara e chiudendo il match sul punteggio finale di 85-73.

Manuela Savini

***

Queste le formazioni:

Torino: Wilson 0, Harvey 1, Wright 2, White 3, Parente 4, Alibegovic 5, Washington 17, Okeke 18, Fall 20, Mazzola 21, Vitale 23, Crespi 33; all. Vitucci

Reggio Emilia: Aradori 4, Needham 5, Polonara 6, James 7, Della Valle 8, De Nicolao 9, Bonacini 10, Cervi 14, Lesic 15, Mammi 16; all. Menetti.

bask3Le dichiarazioni del coach Vitucci di Fiat Torino: “La premessa è la dedica di questa vittoria a tutto lo staff. Dietro c’è un lavoro d’equipe molto importante, con Comazzi, Siragusa e Talamanca in primo piano. Insieme abbiamo preparato questo match che abbiamo giocato in modo eccellente, anche sotto il profilo mentale e sopperendo all’assenza di Poeta con la forza del collettivo. Bene in difesa, siamo in crescita. E’ questa la base per costruire i successi e salire. Il buon attacco è una conseguenza di questa difesa. Abbiamo distribuito i punti tra più giocatori. Anche Wright, ancora in non perfette condizioni, ha fatto girare bene la squadra mettendo in campo una prestazione di grande sacrificio. Diamo più valore ai possessi e siamo più continui. Il credo di questa settimana era essere consistenti e siamo riusciti a tramutarlo in realtà sul campo. Nel complesso abbiamo avuto buona continuità e controllo ed abbiamo limitato il potenziale offensivo di Reggio Emilia. Harvey è in costante progresso e dimostra partita dopo partita le doti sulle quali confidavamo. Una vittoria contro una squadra che veniva da una sconfitta e quindi era arrivata a Torino desiderosa di riscattarsi.”.

Le dichiarazioni del coach Menetti di Reggio Emilia: “Complimenti prima di tutto a Torino. Noi non siamo in un buon momento, dopo un ottimo inizio di campionato. Commettiamo troppi errori per mancanza di energia e sfiducia. Ci sciogliamo troppo rapidamente. Avevo chiesto più fiducia e cattiveria ma non siamo riusciti a metterle in campo. Diamo l’impressione di essere in calo fisico ma in realtà l’immagine è figlia di quanto detto prima. Non si possono dominare tutte le partite, così come non è possibile vincere sempre. Ora dobbiamo riflettere su quanto accaduto e lavorare in proiezione sfida con Milano che a mio parere arriva al momento giusto. Questa sera siamo mancati nel tiro da tre, anche se abbiamo giocato bene sotto canestro. Torino è un’ottima squadra, che ha messo in campo tanta energia, fiducia e consapevolezza. Ha molto talento ed è in crescita, ha saputo essere cinica nei momenti giusti quando avremmo potuto avvicinarci”.