Home » POLITICA » IMMIGRAZIONE; ANCHE IN PIEMONTE RACCOLTA FIRME ‘ERO STRANIERO’
obiettivo raccogliere 50 mila firme necessarie per presentare la legge di iniziativa popolare

IMMIGRAZIONE; ANCHE IN PIEMONTE RACCOLTA FIRME ‘ERO STRANIERO’

di ilTorinese pubblicato domenica 9 luglio 2017

GD aderiscono  e raccolgono sottoscrizioni alla Festa de L’Unità

Anche il Piemonte si mobilita per la campagna “Ero Straniero – L’umanità che fa bene” lanciata da Emma Bonino e dalle altre organizzazioni a sostegno di una legge di iniziativa popolare sull’immigrazione.“La politica italiana – dichiara Igor Boni dei Radicali italiani – spesso dà il peggio di sé sul tema immigrazione, vogliamo con questa campagna diffondere la ragionevolezza su un argomento complesso contro chi agita lo spettro della paura”. La campagna ha come obiettivo raccogliere 50 mila firme necessarie per presentare la legge di iniziativa popolare dal titolo “Nuove norme per la promozione del regolare permesso di soggiorno e dell’inclusione sociale e lavorativa di cittadini stranieri non comunitari”. Tra i promotori ci sono i Radicali Italiani insieme a Fondazione Casa della carità “Angelo Abriani”, ACLI, ARCI, ASGI, Centro Astalli, CNCA, A Buon Diritto, CILD, con il sostegno di numerose organizzazioni impegnate sul fronte dell’immigrazione, tra cui Caritas Italiana, Fondazione Migrantes Comunità di Sant’Egidio e tante associazioni locali. “Ad oggi sono oltre 15 mila le firme raccolte – continua Boni – e nelle prossime settimane a Torino e provincia ci saranno diversi banchetti per la campagna”. Alla presentazione ha partecipato anche Fabio Trocino del Comitato diritti umani della Regione Piemonte, Fatima Chekir, giovane musulmana dell’associazione Altre prospettive e neo eletta al Consiglio comunale di Grugliasco e Silvia Ala dei Giovani democratici. “Anche io – ha commentato Fatima Chekir – incontro chi vorrebbe farmi sentire straniera, anche se  sono nata, cresciuta e studio a Torino da sempre; sono stata umiliata e minacciata per le mie origini, il pregiudizio sull’immigrazione colpisce tutti. Credo molto in questa campagna – sottolinea – bisogna dare voce alle tante persone accoglienti e che credono in un diverso modo di affrontare il tema immigrazione”. I Giovani democratici, ha annunciato Silvia Ala della segretaria regionale, ha aderito alla campagna e sarà presente alla Festa de L’unità di Torino  per la raccolta firme.