Home » ECONOMIA E SOCIALE » “Il treno di Teresio”. Una mostra sulla deportazione
Al liceo "Plana" di Alessandria

“Il treno di Teresio”. Una mostra sulla deportazione

di ilTorinese pubblicato mercoledì 17 gennaio 2018

Il treno di Teresio. Qui non ci sono che uomini. I ribelli del trasporto Bolzano- Flossenbürg, 5-7 settembre 1944” è il titolo della mostra che verrà presentata giovedì 25 gennaio, alle ore 11.00, presso il Liceo classico “Giovanni Plana” di Alessandria . Dopo il saluto del preside Roberto Grenna e del Presidente dell’ISRAL Mariano G. Santaniello, la mostra verrà presentata dai curatori,Maria Antonietta Arrigoni e Marco Savini,  dell’Aned  di Pavia. La mattinata verrà conclusa dagli interventi di Luciana Ziruolo e Cesare Manganelli dell’ISRAL. L’iniziativa, promossa per il Giorno della Memoria dall’Istituto storico della resistenza di Alessandria “Carlo Gilardenghi” e dal Comitato Resistenza e Costituzione del Consiglio regionale, ripercorre in modo analitico la storia del trasporto n.81 (secondo una numerazione attribuita ad un lavoro di ricostruzione di un ex deportato) partito da Bolzano il 5 settembre 1944 e arrivato a Flossembürg il 7 settembre. I 432 deportati (immatricolati con i numeri dal 21402 al 21834) erano rappresentativi di tutte le componenti della Resistenza italiana ed europea: membri dei CLN, partigiani, antifascisti impegnati nell’aiuto di prigionieri alleati ed ebrei. Provenivano da tutte le regioni, appartenevano a tutte le classi sociali ed erano espressione degli orientamenti politici e ideali dell’antifascismo. Questo lavoro di ricerca, condotto dall’Aned di Pavia,  consente di conoscere in modo approfondito e analitico le biografie dei deportati, la loro vicenda politica, l’arresto, l’arrivo a Flossembürg e il percorso successivo. La collocazione della mostra all’interno del Liceo “Plana” risponde, peraltro, alla volontà di farne uno strumento didattico per tutti gli studenti della provincia di Alessandria.

Leggi qui le altre news: ULTIME NOTIZIE