Home » Sport » Il Toro conquista la salvezza. Le pagelle del Torinese
QUI TORO

Il Toro conquista la salvezza. Le pagelle del Torinese

di ilTorinese pubblicato domenica 10 aprile 2016

atalanta-torinoSTADIO OLIMPICO NUBITorino-Atalanta 2-1

Il Toro vince per 2-1 contro l’Atalanta e conquista la salvezza in modo definitivo. Decidono la partita le reti di Bruno Peres e Maxi Lopez rispettivamente nel primo e nel secondo tempo. I Nerazzurri tuttavia non ci stanno e a metà secondo tempo accorciano le distanze con un bel goal su punizione di Cigarini. I Granata si dimostrano in grado di soffrire e riescono a portare a casa la seconda vittoria consecutiva.

Padelli 6: durante gran parte della partita la sua porta non corre particolare rischi. Nel finale compie una grande parata su Pinilla, ma sulla punizione si tuffa in ritardo permettendo alla Dea di riaprire la partita;

Bovo 6,5: ottime chiusure e grande lettura delle diverse situazioni. Oggi si interessa meno dell’impostazione, probabilmente per ordine di Ventura;

Glik 6,5: tornato dopo la squalifica si fa trovare pronto e risolve con lucidità diverse situazioni intrica. Veniva da un lungo periodo di crisi, probabilmente fermarsi per una giornata gli ha fatto bene;

Moretti 6,5: il migliore nel trio difensivo. Non sbaglia mai nè appoggi nè contrasti e nelle situazioni di maggiore pressione è quello che va meno in affanno tenendo molto bene D’Alessandro;

Bruno Peres 7: Gran partita del Brasiliano condita da un goal e un assist. Sul goal effettua un grande inserimento e conclude bene da posizione ravvicinata. A inizio secondo tempo il suo pallonetto lancia a rete Maxi Lopez che porta così sul 2-0 i suoi;

Acquah 6,5: effettua diversi contrasti decisivi sia in mezzo al campo che in difesa e sul goal di Bruno Peres si inventa regista con un bellissimo filtrante che taglia in due la difesa bergamasca ( dal 45′ Benassi 6: buona prestazione condita con tanti spunti e tanto lavoro di raccordo tra difesa e centrocampo);

Vives 6,5: oltre al solito grande lavoro di copertura oggi è bravo e preciso sia in fase di impostazione che in fase d’inserimento. Una delle sue migliori prestazioni di quest’anno;

Obi 5,5: i diversi infortuni patiti nell’arco della stagione si fanno sentire e fanno sì che la prestazione del Nigeriano ex-Inter sia veramente anonima e senza spunti (dal 57′ Baselli: entra con grande grinta e in più di un’occasione le sue giocate e le sue accellerazioni cambiano il ritmo del gioco granata. Meriterebbe molto più spazio in quanto è senza dubbio uno dei giocatori con maggiore potenziale nell’intera rosa);

Molinaro 6: spinge meno del solito per concentrarsi maggiormente sulla fase difensiva e si rivela molto utile nell’aiutare Moretti a tamponare le scorribande offensive degli avversari sulla fascia sinistra;

Maxi Lopez 7: dopo la bella prestazione di San Siro la scorsa settimana, la Galina si ripete, ma questa volta si toglia anche la soddisfazione del goal. Nonostante il suo poco dinamismo sa sempre farsi trovare al posto giusto nel momento giusto, difende palla in modo superbo e cerca spesso il fraseggio con i compagni.

Belotti 6: partita di grande sacrificio per il Gallo che spesso e volentieri è chiamato ad abbassarsi a centrocampo per chiudere le linee di passaggio agli avversari. Fa a sportellate e dimostra la solita grinta e abnegazione ( dal 73′ Martinez: s.v.);

All. Ventura 6,5: la sua squadra centra la seconda vittoria consecutiva e ottiene definitivamente la salvezza, ora si potrà parlare con tutta calma con la società riguardo alla prossima stagione, sperando in una conferma del tecnico genovese. L’unica pecca di questa giornata riguarda la gestione di Baselli a cui viene preferito nuovamente Obi nonostante il palese gap tecnico e fisico.

Filippo Burdese