Home » ECONOMIA E SOCIALE » “Il sangue non si lava”
Il libro del giornalista Fabrizio Capecelatro è una lunga confessione del boss del clan dei Casalesi Domenico Bidognetti

“Il sangue non si lava”

di ilTorinese pubblicato giovedì 12 ottobre 2017

Venerdì 13 ottobre, alle ore 19, “Il sangue non si lava”, il libro verità sulla quarta organizzazione criminale più pericolosa al mondo, sarà presentato a Torino, presso l’Arsenale della Pace (Piazza Borgo Dora, 61). Per l’occasione giungerà nel capoluogo piemontese anche il Procuratore Aggiunto di Benevento Giovanni Conzo, già membro della Direzione Distrettuale Antimafia di Napoli. Il libro del giornalista Fabrizio Capecelatro è una lunga confessione del boss del clan dei Casalesi Domenico Bidognetti, che ricostruisce gli omicidi, le stragi, i traffici illeciti, compreso quello di rifiuti tossici, e gli appalti truccati che hanno caratterizzato oltre 20 anni di storia criminale italiana.

La presentazione del 13 ottobre a Torino arriva dopo quelle:
– ad Aversa, con i giornalisti Sandro RuotoloRosaria CapacchioneVito Faenza e il magistrato Giovanni Conzo;
– a Benevento, con il dottor Conzo, il Procuratore Aldo Policastro e il giornalista Claudio Coluzzi;
– a Napoli, con il coordinatore della DDA Giuseppe Borrelli, il dottor Conzo e il giornalista de Il Mattino e scrittore Gigi Di Fiore;
– a Roma, con il neo-Procuratore di Napoli Giovanni Melillo e il Giudice della Corte di Cassazione Raffaello Magi;
– a Marcianise, con il dottor Conzo e il Caporedattore centrale de Il Mattino Antonello Velardi;
– a Priverno (Latina), in occasione del Festival della legalità;
– a Salerno, con il Coordinatore della DDA Erminio Rinaldi e il Professor Marcello Ravveduto;
– a Bari, con il coordinatore della DDA Pasquale Drago e il giornalista RAI Salvatore Catapano;
– a Caserta, con il Giudice Magi e Rosaria Capacchione;
– a Parete, con con il Responsabile delle Sezione Omicidi della Squadra Mobile di Napoli, il Vice Questore Aggiunto Mario Grassia, il giornalista del Roma Luigi Sannino;
– a Cellole, con il Procuratore Aggiunto di Santa Maria Capua Vetere, Antonio D’Amato, il Questore di Caserta, Antonio Borrelli,e il dottor Conzo;
– a Firenze, con il Procuratore Giuseppe Creazzo e il giornalista del Corriere Fiorentino Simone Innocenti;
– a Milano, con il Procuratore Generale Roberto Alfonso, il Presidente della Commissione Antimafia del Comune di Milano David Gentili e i giornalisti Raffaella Calandra di Radio24 e Sandro De Riccardis de La Repubblica.