Home » ECONOMIA E SOCIALE » Il Pd e le primarie tra tattica e realtà
VERSO IL VOTO

Il Pd e le primarie tra tattica e realtà

di ilTorinese pubblicato domenica 28 febbraio 2016

tosettoSTORIE DI CITTA’ / di Patrizio Tosetto

Tutti i direttivi delle sezioni hanno proposto una rosa di nomi per i candidati a Presidente di circoscrizione.  Proposte prontamente cestinate.  Ho dei cari amici iscritti al pd che hanno partecipato alle riunioni.  Alcuni di questi mi ripetono da settimane che mi sbaglio : si faranno le primarie tra i cittadini dei quartieri

pd manifesto“Originale ” il Pd Torinese, precisamente il segretario Fabrizio Morri. Tutti i direttivi delle sezioni hanno proposto una rosa di nomi per i candidati a Presidente di circoscrizione.  Proposte prontamente cestinate.  Ho dei cari amici iscritti al pd che hanno partecipato alle riunioni.  Alcuni di questi mi ripetono da settimane che mi sbaglio : si faranno le primarie tra i cittadini dei quartieri.  Felicissimo di sbagliarmi. Farò anche sul giornale pubblica ammenda.  Per ora chi ha lasciato anzitempo la riunione della segreteria in segno di protesta contro le proposte del segretario sembrerebbe confermare il mio pessimismo.  Il mio modesto giudizio rimane a favore delle primarie anche per un ritorno del fare politica nel territorio. La proposta di Fabrizio Morri ha avuto avallo dal sindaco.  Unico confermato Andrea Cerrato, Presidente della 4.  Capiamo che all’interno del Pd,  nei suoi vertici,  prevale la logica correntizia.  Corroborata dal diktat di Portas, padre e padrone dei Moderati : o due candidati o non se ne fa niente dell’alleanza. Rafforzato dall’accordo con i Ciellini, ieri con Lega e Berlusca.  Ma si sa,solo gli imbeccilli non cambiano mai idea. E poi la vittoria di Fassino è un buon viatico per ” contare”. Tiene duro Marco Novello che vede un suo futuro solo nella circoscrizione dove ha operato questi cinque anni. Ma l’ex consigliere Andrea Stara, nonostante non ricandidato in Regione per un tagliaerbe di troppo,  ricorda a Fabrizio Morri i voti congressuali che lo hanno fatto eleggere.  Insomma : tanta confusione. Amici del Pd vi riconfermo la mia amicizia sperando d’essere ricambiato. Ma chissà se le primarie si faranno.