Home » CULTURA E SPETTACOLI » Il marinaio
Ulisse si salvò chiamandosi Nessuno

Il marinaio

di ilTorinese pubblicato giovedì 15 dicembre 2016

alessia-nuovaLe poesie di Alessia Savoini

***

Nella pancia del mondo dorme il pensiero che origina l’immenso. Il seme della terra riposa nell’ignoto, ma c’è. E chi ha il diritto di strappargli le radici? Le stelle esplodono nel cielo, mentre il naufrago ammira dal basso un punto indefinibile tra altri che non vede.Costui si spense in mare e fu così che ricominciò a vivere, nello stesso ambiente che in principio gli diede cuore e forma.