Home » Sport » IL GSPM TORINO HA LA FACCIA DI BRONZO: TERZO POSTO NELLA COPPA ITALIA DI CALCIO A 5 E AI NAZIONALI DI BASKET
Si chiude con due piazzamenti prestigiosi la stagione agonistica 2016 del sodalizio sabaudo

IL GSPM TORINO HA LA FACCIA DI BRONZO: TERZO POSTO NELLA COPPA ITALIA DI CALCIO A 5 E AI NAZIONALI DI BASKET

di ilTorinese pubblicato lunedì 12 dicembre 2016

Scorrono i titoli di coda sulla stagione agonistica 2016 del Gruppo Sportivo Polizia Municipale di Torino, che nelle ultime due competizioni dell’anno ha conservato la brillantezza fisica e la concentrazione utili a centrare una doppia medaglia di bronzo. Il primo piazzamento è giunto dalla Coppa Italia ASPMI di calcio a cinque che, come spiega il responsabile del settore calcistico del sodalizio gialloblù, Franco Caporusso, «è stata particolarmente sentita e importante, in quanto si è svolta dopo il terremoto avvenuto nelle zone di Norcia e Amatrice.

gpsm-coppa

La nostra base logistica era ubicata a San Benedetto del Tronto e a Grottammare, località presso cui alloggiavano alcuni sfollati dei paesi distrutti dal sisma. La nostra partecipazione e quella delle altre squadre è servita per fornire un aiuto a queste popolazioni, sia in termini di fondi sia per portare un po’ di svago e far sentir loro la nostra vicinanza. Infatti, l’aiuto economico che tutte le compagini partecipanti hanno prodotto si è rivelato utile per l’acquisto di materiale didattico destinato ai bambini di Amatrice e Accumoli, ospiti di una struttura messa a disposizione dal Comune di San Benedetto. È stata anche disputata una partita amichevole tra una rappresentative delle squadre eliminate e una delle istituzioni dei paesi colpiti dal terremoto: un momento profondo e toccante». Per ciò che concerne la parte tecnica della kermesse, Torino è stata inserita in un girone a 4 con Reggio Calabria, Salerno e la “bestia nera” Montesilvano.

gpsm-coppa-2

Le prime due sfide si sono chiuse sul punteggio di 4-1 e 4-0 in favore dei sabaudi, che nella gara decisiva contro Montesilvano hanno fallito l’accesso alla finale. «Dopo un primo tempo giocato “benino” – racconta Caporusso – ci siamo trovati sotto per 3-1 a causa di due nostri errori marchiani, che ci sono costati i primi 2 goal. Nella seconda frazione del match, invece, abbiamo fornito una prestazione perfetta, riuscendo ad accorciare le distanze e a sfiorare ripetutamente il pareggio che ci avrebbe consentito di prolungare l’incontro ai rigori, senza però riuscirvi. Da segnalare la prova superba fornita dal “veterano” Valter Negro, che ha letteralmente trascinato la squadra in tutte e tre le partite ed è stato premiato come miglior giocatore del torneo. Purtroppo, la Coppa Italia rimane per noi una competizione stregata, vinta da Montesilvano ai danni di Castellammare di Stabia».

basket-gpsm

Lo stesso risultato, come detto, è stato conseguito dai ragazzi del basket, che ai nazionali ASPMI di Venezia hanno centrato un terzo posto meritato, frutto di 4 vittorie e 2 sconfitte. I vicecampioni d’Italia uscenti, guidati dal loro responsabile Gerolamo Cherchi, hanno mostrato la consueta grinta che da sempre li contraddistingue, togliendosi la soddisfazione di salire sul podio per il secondo anno consecutivo.