Home » Cosa succede in città » Il controllo all’India: dopo Exor anche Pininfarina parla straniero
FINE DI UNA STORIA ITALIANA

Il controllo all’India: dopo Exor anche Pininfarina parla straniero

di ilTorinese pubblicato domenica 31 luglio 2016

pininfarinaDopo l’emigrazione di Exor in Olanda ora per la Pininfarina, lo storico carrozziere torinese ‘ incomincia la nuova era sotto il controllo del gruppo indiano Tech Mahindra. Per mercoledì è convocata nella sede di Cambiano l’assemblea degli azionisti che deve nominare il nuovo cda. saranno quattro i rappresentanti della società indiana, compreso l’amministratore delegato e direttore generale Cp Gurnani, già cooptato  al posto di Gianfranco Albertini. Paolo Pininfarina e Silvio Pietro Angori verranno riconfermati presidente e amministratore delegato. Si terrà a settembre l’esame dei conti del primo semestre. Il passaggio al gruppo indiano di Pininfarina – oltre 500 vetture di serie e 85 avveniristiche concept car -è l’ultimo spezzone del car design italiano che passa agli stranieri, la fine di una storia durata un secolo.