Home » prima pagina » Il Comune non vuole i rifiuti dalla Sicilia. E la Lega si “allea” con i pentastellati
L'assessore all'Ambiente conferma la contrarietà già annunciata dal sindaco Appendino: "La Città non è ancora stata informata e non ci sono stati ad oggi atti formali"

Il Comune non vuole i rifiuti dalla Sicilia. E la Lega si “allea” con i pentastellati

di ilTorinese pubblicato venerdì 29 luglio 2016

rifiuti toretIl Comune di Torino dice no ai rifiuti dalla Sicilia. ma la Trinacria si trova in emergenza e il governo chiede di  inviare all’inceneritore  torinese del Gerbido 15.000 tonnellate di rifiuti non differenziati. Da Palazzo Civico l’assessore comunale all’Ambiente, Stefania Giannuzzi conferma la contrarietà già annunciata dal sindaco Appendino: “La Città non è ancora stata informata e non ci sono stati ad oggi atti formali” e in ogni caso dirà no nonostante il ministro dell’Ambiente Gianluca Galletti abbia accusato il M5S di muoversi ancora come in campagna elettorale. Giannuzzi vuole incrementare la raccolta differenziata che entro 5 anni dovrà passare dal 43% al 65%. ma questa è una storia un po’ diversa e non si tratta di emergenza, come invece nel caso della Sicilia. Il vicepresidente del Consiglio Comunale, Enzo Lavolta (Pd)commenta : “Il Gerbido potrebbe benissimo accogliere i rifiuti dalla Sicilia come già fa con quelli liguri”. D’accordo con il M5s anche la Lega Nord.