Home » vetrina8 » Il canto come passione
RITRATTI / INCONTRO CON MARTINA BOGLIONE

Il canto come passione

di ilTorinese pubblicato mercoledì 6 giugno 2018

“Il genere musicale che preferisco è il pop, ma sto cercando di ampliare le mie conoscenze anche in stili differenti”


Ciao Martina, presentati ai nostri lettori.

Mi chiamo Martina Boglione, ho 20 anni e abito a Savigliano in provincia di Cuneo. Nella vita lavoro come segretaria, ma da sempre nutro una grande passione nei confronti della musica ed in particolare per il canto.

Qual è il tuo genere musicale preferito e in quale artista ti ritrovi maggiormente?

Il genere musicale che preferisco è il pop, ma sto cercando di ampliare le mie conoscenze anche in stili differenti. Mi piace particolarmente la musica italiana anni 60/70, ma anche artisti internazionali contemporanei come ad esempio Adele, Katy Perry e James Blunt. L’artista in cui mi ritrovo maggiormente è Giorgia perché grazie alla sua espressività riesce a trasmettere molte emozioni oltre ad avere un’ottima preparazione a livello tecnico-vocale.

Com’è nata la tua passione per il canto?

La mia passione per il canto nasce ad appena 6 anni quando iniziai a scuola le prime lezioni di musica. Mi accorsi subito che era qualcosa che mi coinvolgeva particolarmente e che avrei voluto continuare ad approfondire questa mia passione. Da lì incominciai a cantare inizialmente ” per gioco” e successivamente a scrivere i miei primi testi.

Attualmente stai continuando gli studi?

Ho intrapreso alcuni anni fa gli studi di canto ed attualmente seguo dei corsi presso la Vocal Care di Danila Satragno. Nel frattempo insieme all’arrangiatore e musicista Andrea Alesso, in arte “Manouche”, stiamo preparando le canzoni che usciranno nel mio primo album che sarà composto da brani interamente scritti da me.

Che cosa significa per te cantare? E soprattutto che cosa speri che ti porti il canto?

Per me cantare significa poter esprimere ciò che sono e poter esprimere le mie emozioni.Trovo che sia fantastico poter trasformare le proprie sensazioni in melodia e spero che il canto possa sempre di più far parte della mia vita.Spero di poter continuare questo percorso e di poter realizzare questo mio grande sogno.

Cosa diresti a chi come te ha un sogno che vorrebbe realizzare?

Vorrei dirgli che nella vita non bisogna mai smettere di sognare perché non si può mai essere a conoscenza di cosa può realizzarsi o meno. In ogni caso bisogna provarci con forza e determinazione consapevoli che se è ciò che amiamo fare sarà sempre parte di noi.

.

Il mondo è nelle mani di coloro che hanno il coraggio di sognare e di correre il rischio di vivere i propri sogni. – Paulo Coelho