Home » Brevi di cronaca » Il biker degli Hells Angels è in stato di morte cerebrale
La famiglia ha concesso il nulla osta per l'espianto degli organi

Il biker degli Hells Angels è in stato di morte cerebrale

di ilTorinese pubblicato giovedì 19 gennaio 2017

carabinieri p san carloAlessandro Gino, il biker di 47 anni  degli Hell’s Angels ferito al capo da un colpo di pistola lo scorso 11 gennaio a Giaveno è in stato di morte cerebrale. Sono tre le persone fermate dopo la  sparatoria: si tratta di Claudio Romano, imprenditore ed ex assessore di Giaveno, suo figlio Eric e suo cugino Manuel Morisciano. Ora l’accusa è  omicidio. Le indagini sono affidate ai carabinieri di Rivoli, coordinati dal pm Smeriglio. I medici  del Cto, dove l’uomo è ricoverato, hanno dato il via alle sei ore di osservazione necessarie per dichiararne la morte. La famiglia ha concesso il nulla osta per l’espianto degli organi, mentre nei prossimi giorni verrà effettuata l’autopsia per recuperare il proiettile, affinchè si possano effettuare i confronti  con quelli trovati sul luogo dell’agguato.
.