Home » vetrina1 » L’anno del mattone. L’analisi di Chiusano Immobiliare
La Chiusano&C immobiliare prossima al trentennale di attività e leader del settore a Torino ha inaugurato a settembre i nuovi locali di lavoro nella sede di Via Pastrengo 29

L’anno del mattone. L’analisi di Chiusano Immobiliare

di ilTorinese pubblicato giovedì 28 dicembre 2017

Torino, città che vanta circa 900.000 abitanti, ha circa 41.000 unità in vendita e 31.000 in locazione, con un indice complessivo di 81 annunci per mille abitanti

Dal 2007, in dieci anni, le abitazioni hanno ceduto in media il 35% circa del loro valore e Torino, che negli ultimi due anni registra il più alto numero di compravendite italiano, nel 2017 ha visto ancora scendere, seppur di poco, i valori medi al metro quadrato rispetto al 2016. Alla guarigione del grande malato immobiliare quindi, manca ancora una componente fondamentale: la ripresa dei prezzi.  E’ facile ipotizzare che non sarà più una crescita incondizionata dei valori, ma potrà riguardare solo immobili di qualità in linea con le richieste attuali (risparmio energetico, qualità delle finiture ,degli impianti etc). La qualità del prodotto farà sempre più la differenza per determinare il miglior prezzo di realizzo. Complice la grande offerta da smaltire dopo anni di crisi e, più in generale, la mancata crescita dell’economia, la media delle quotazioni infatti è ancora in lieve calo e con prospettive per il 2018 che non vanno oltre la stabilità dei valori. In funzione di questi dati, i mutui sono più accessibili ed è per questo che le compravendite del territorio sabaudo lievitano costantemente: diminuiscono invece i tempi di vendita, servono infatti in media 6,2 mesi per vendere casa, contro i 7,5 dell’anno scorso. 

***

La Chiusano&C immobiliare, prossima al trentennale di attività e leader del settore a Torino, ha inaugurato a settembre i nuovi locali di lavoro nella sede di Via Pastrengo 29. Chiusano è presente anche in Liguria e punta nel 2018 ad espandersi a Milano. “Nel mio Studio ho 25 professionisti del settore, tutti formati internamente, che lavorano in squadra con un’organizzazione che si ispira a quella dei grandi studi legali. Un modello innovativo che si contrappone al più conosciuto franchising”, sostiene Andrea Chiusano, presidente di Chiusano&C Immobiliare, società fondata nel 1989 e nella quale lavorano il fratello Luca, i cugini Giancarlo e Eleonora, e i figli Carola e Matteo. “Una famiglia, non un franchising, il cui modello organizzativo è decisamente innovativo -prosegue Andrea Chiusano- e ci permette di ottenere transazioni più veloci e il miglior prezzo di realizzo in linea col mercato”. Chiusano sottolinea poi l’importanza di pubblicizzare il proprio immobile al prezzo di mercato affinché non rimanga invenduto o non locato. “L’attento studio di valutazione di un immobile è una fase fondamentale, che va approfondita ed esposta con chiarezza dall’agente al cliente. Un immobile fuori prezzo, nel mercato attuale, non si vende. I famigerati amatori si sono estinti coi dinosauri”, conclude Andrea Chiusano.

***

Come augurio per il prossimo anno, infine Chiusano cita George Bernard Shaw: le persone che progrediscono nella vita sono coloro che si danno da fare per trovare le circostanze che vogliono e, se non le trovano, le creano.

 

Buon 2018 a tutti!
.
Informazione commerciale