Home » CULTURA E SPETTACOLI » I “Macchiaioli” secondo “Gli Amici della Biblioteca d’Arte”
Mercoledì 5 dicembre ore 18

I “Macchiaioli” secondo “Gli Amici della Biblioteca d’Arte”

di ilTorinese pubblicato martedì 4 dicembre 2018

Alla GAM di Torino il “dietro le quinte” della mostra in corso da fine ottobre

Fondata il 31 maggio scorso, per essere (insieme all’Archivio Storico e all’Archivio Fotografico) luogo di riferimento specifico per gli studenti e i professionisti legati al mondo dell’arte che vivono a Torino e in tutto il Nord Italia, l’Associazione Amici della Biblioteca d’Arte dei Musei Civici – Fondazione Torino Musei dà avvio, in questo mese di dicembre, alla sua attività con un ciclo di incontri che si terranno alla GAM e che avranno al centro la Biblioteca della Fondazione Torino Musei e il suo patrimonio di libri, documenti e fotografie, strumenti fondamentali per lo storico dell’arte nel suo rapporto con le opere. Le mostre, le ricerche, i libri faranno da filo conduttore delle conversazioni, con l’intento di aprirsi alla cittadinanza, facendo scoprire la Biblioteca e avvicinandola a un lavoro, quello dello storico dell’arte e del curatore, molto concreto e dentro la realtà quotidiana, più di quanto si possa pensare.  Ad aprire gli appuntamenti sarà, il prossimo mercoledì 5 dicembre (ore 18) nella Sala UNO della GAM ( in via Magenta 31, a Torino), la presentazione della mostra “I Macchiaioli. Arte italiana verso la modernità”. Presentazione del tutto particolare. Una sorta di “dietro le quinte” di Una mostra in quattro date: Parigi 1855, Torino 1861, Firenze 1867, Torino 1926. Relatrici Virginia Bertone (curatrice, insieme a Cristina Acidini, della rassegna espositiva) e Silvestra Bietoletti (con Francesca Petrucci, alla guida del coordinamento tecnico-scientifico). Inaugurata lo scorso 25 ottobre nelle sale della GAM, la mostra (in programma fino al 24 marzo del prossimo anno) sta riscuotendo un considerevole interesse da parte del pubblico, registrando in sole 4 settimane la bellezza di 30.000 presenze. Silvestra Bietoletti e Virginia Bertone sveleranno alcuni aspetti dell’impegnativo lavoro di preparazione: la scelta delle opere considerate irrinunciabili, il taglio critico che rinnova la tradizionale presentazione dell’esperienza dei macchiaioli, gli accordi stipulati tra i musei per alcuni tra i prestiti più delicati e infine il contributo della Biblioteca d’Arte dei Musei Civici – Fondazione Torino Musei: il tutto attraverso quattro date, che rappresentano gli snodi cruciali del percorso.L’ingresso é libero fino a esaurimento posti disponibili.

g.m.

E questi i prossimi appuntamenti in calendario:

 

Mercoledì 12 dicembre

Esercizi di lettura. Libri, album, cataloghi

Presentazione del volume di Paolo Mussat Sartor: “Industrial Sanctuaries”, Maschietto editore 2018

Interviene Pier Giovanni Castagnoli

 

Mercoledì 9 gennaio 2019 – Wunderkammer

Come nascono le mostre. Ricerche, archivi, confronti

Presentazione della mostra “Apollinaire e l’invenzione ‘surréaliste’. La grazia sur-reale: vita e miracoli d’arte di Guillaume Apollinaire”. 

Un racconto parlato e cantato di Luca Scarlini

 

Mercoledì 23 gennaio 2019

Vivere di (storia dell’) arte. Professioni, temi, strumenti

“La cornice come ornamento e decorazione”

Orso Maria Piavento: “Decorazioni barocche per altari rinascimentali”

Aurora Laurenti: “Funzione e modelli delle cornici rococò”

 

Mercoledì 30 gennaio 2019

Esercizi di lettura. Libri, album, cataloghi

Presentazione del volume di Dieter Roth: “Pages”, a cura di Elena Volpato, FLAT 2018

 

Mercoledì 6 febbraio 2019

Come nascono le mostre. Ricerche, archivi, confronti

Presentazione della mostra “Madame Reali: cultura e potere da Parigi a Torino. Cristina di Francia e Giovanna Battista di Savoia Nemours (1619-1724)”

Intervengono: Clelia Arnaldi di Balme e Paola Ruffino con Alessandra Giovannini Luca

 

Mercoledì 13 febbraio 2019

Vivere di (storia dell’) arte. Professioni, temi, strumenti

“Gli oggetti d’arte dalle botteghe al museo”

Giampaolo Distefano: “Gli smalti medievali: uso e riuso”

Luca Giacomelli: “Le ceramiche ottocentesche di Palazzo Madama”

 

Per informazioni: amicibibliogam@gmail.com

***

Foto

– Cristiano Banti: “In via per la chiesa”, olio su tavola, 1865

– Giovanni Fattori: “Soldati francesi del ’59”, olio su tavola, 1859
-Silvestro Lega: “Una veduta in Piagentina”, olio su tavola, 1863
– Odoardo Borrani: “Il 26 aprile 1859 in Firenze”, olio su tela, 1861
Leggi qui le altre news: ULTIME NOTIZIE