Home » Sport » I granata espugnano la Genova rosso-blu
Nella corsa per un posto in Champions League

I granata espugnano la Genova rosso-blu

di ilTorinese pubblicato martedì 23 aprile 2019

GENOA-TORINO 0-1

Le grandi parate di Salvatore (di nome e di fatto) Sirigu e la prodezza di Cristian Ansaldi consentono al Toro di riprende la sua marcia europea.

Una rete di Cristian Ansaldi al 58′ consente al Toro di conquistare tre punti sul campo di un Genoa sempre più in difficoltà. Il successo in casa del “grifone” consente ai granata (salvati più volte dalle parate di Salvatore -di nome e di fatto- Sirigu) di fare un importante passo avanti in ottica europea: l’1-0 di Marassi vale, infatti, il sorpasso sulla Lazio, clamorosamente sconfitta a domicilio per 2-1 dal già retrocesso Chievo e ferma a 52 punti. Il Toro è ora settimo, a quota 53, a tre sole lunghezze dalla quarta piazza (ultima utile per l’accesso alla Champions League), attualmente appannaggio di Milan (bloccato sull’1-1 in Emilia dal Parma) e Atalanta (brava nell’espugnare per 2-1 il campo del Napoli) a quota 56, con la Roma a inseguire a 55 dopo l’1-1 di San Siro con l’Inter. Sostanzialmente, dai 56 punti della “strana coppia” Milan-Atalanta ai 52 della Lazio sono raggruppate cinque compagini per un unico posto in Champions League: due accederanno all’Europa League, mentre per il terzo “biglietto” per l’ex Coppa UEFA bisognerà attendere i verdetti della Coppa Italia. Infatti, qualora la Coppa nazionale venisse conquistata da una compagine già qualificata per le Coppe Europee, in Europa League accederebbe anche la settima piazzata in campionato. Per il Toro si aprono ora scenari mai vissuti in tempi recenti: infatti, da quando la Champions League è strutturata così com’è attualmente, i granata non solo non hanno mai conquistato il “pass” per l’ex Coppa dei Campioni, ma neppure ci sono andati neanche lontanamente vicini. Ora diventa fondamentale lo scontro diretto di domenica prossima (ore 20:30) al “Grande Torino” col Milan: in caso di successo, il Toro aggancerebbe i meneghini a quota 56 (ma superandoli per la classifica avulsa, visto lo 0-0 dell’andata in Lombardia), confidando poi in risultati favorevoli dagli altri campi, che vedranno la Roma all’opera nella “Città Eterna” col già salvo Cagliari, la Lazio impegnata a Marassi con una Sampdoria ormai scivolata a -5 dalla “zona Europa” e l’Atalanta ospitare (nel posticipo di lunedì sera) un’Udinese impelagata nella lotta per non retrocedere e quindi alla ricerca di fondamentali punti-salvezza.

Giuseppe Livraghi

 

 

Leggi qui le altre news: ULTIME NOTIZIE