Home » Sport » GSPM TORINO, UN QUARTO POSTO CHE PROFUMA DI FUTURO
SABAUDI SUGLI SCUDI AI CAMPIONATI ITALIANI ASPMI DI CORSA SU STRADA

GSPM TORINO, UN QUARTO POSTO CHE PROFUMA DI FUTURO

di ilTorinese pubblicato giovedì 26 ottobre 2017

SABAUDI SUGLI SCUDI AI CAMPIONATI ITALIANI ASPMI DI CORSA SU STRADA

Gli atleti gialloblù si piazzano ai piedi del podio a Camerino, ma celebrano l’oro e il bronzo individuali di Loredana Libertella e Giovanna Bauducco. Il responsabile della compagine podistica, Cristian Bertaina: «Sono soddisfatto, buone risposte dai nuovi innesti»

 

Si è conclusa da poche ore la spedizione in landa marchigiana della compagine podistica del Gruppo Sportivo Polizia Municipale di Torino, che ha preso parte all’edizione numero 38 dei campionati italiani ASPMI di corsa su strada, tenutasi a Camerino e inserita all’interno di un’altra manifestazione, la “Marcia Camerte”, a cui hanno partecipato circa 500 iscritti. La competizione ASPMI, invece, è stata animata da 60 atleti, 8 dei quali appartenenti al sodalizio sabaudo (6 uomini e 2 donne); questi ultimi hanno ben figurato, sfiorando il podio generale a squadre (i gialloblù si sono classificati al quarto posto, mentre a trionfare è stato il G.S. Bari) e centrando piazzamenti di assoluto rilievo, a cominciare dalla gara femminile, nella quale si è imposta proprio la torinese Loredana Libertella, al debutto assoluto nel circuito nazionale ASPMI.

 

La neocampionessa italiana ha preceduto la plurimedagliata Vincenza De Vitis (G.S. Brescia) e la collega piemontese Giovanna Bauducco (GSPM Torino), medaglia di bronzo. Prestazione positiva anche in ambito maschile, dove ha primeggiato il fiorentino Alessio Ranfagni; per i portacolori del capoluogo piemontese si sono distinti in particolare Cristian Bertaina e l’esordiente Umberto Cibrario Bertolotti, rispettivamente argento e bronzo di categoria. A margine della cerimonia di premiazione, è stato lo stesso Bertaina, responsabile della squadra podistica del GSPM Torino, a tracciare un bilancio della trasferta in Centro Italia: «Sono soddisfatto – ha commentato –. Complessivamente abbiamo fornito una buona performance, a cominciare soprattutto dai nuovi innesti: Loredana Libertella ha chiuso in prima posizione davanti a un’atleta del calibro di Vincenza De Vitis, che vanta un palmarès di tutto rispetto, e Umberto Cibrario Bertolotti ha centrato un importante piazzamento di categoria. Il percorso di gara? Molto difficile. Un circuito di 10,6 chilometri con partenza e arrivo al centro sportivo di Camerino. La prima metà del tracciato proponeva continui saliscendi e una salita ripidissima lunga circa un chilometro, seguita poi da una discesa intervallata da alcuni strappetti che spezzavano un po’ il ritmo. Desidero ringraziare la città e i colleghi di Camerino, che hanno organizzato una splendida edizione dei campionati italiani ASPMI e ai quali inviamo un grosso in bocca al lupo per il futuro. Grazie anche alla collega Cristiana Zampetti, che ha dimostrato di eccellere in termini di ospitalità e accoglienza».

Adesso, per il GSPM Torino è tempo di rivolgere la mente agli ultimi due impegni della stagione: si tratta della Coppa Italia di calcio a 5, in programma a Montesilvano dall’8 al 12 novembre, e dei nazionali di basket, che si disputeranno a Milano dal 13 al 16 novembre.