Home » TRIBUNA » Grimaldi (Sel): “Questo mondo diseguale a cui diciamo basta”
giornata mondiale contro la povertà

Grimaldi (Sel): “Questo mondo diseguale a cui diciamo basta”

di ilTorinese pubblicato venerdì 16 ottobre 2015

“Sono contento di poter presentare la proposta di legge sul reddito di autonomia, grazie all’invito del Gruppo Abele e di Libera, oggi a Torino, domani ad Asti e presto, con tanti altri promotori, in molte città piemontesi”

GRIMALDIIl 17 ottobre è la giornata mondiale contro la povertà, istituita nel 1993 dalle Nazioni Unite per chiedere a tutti i Parlamenti di analizzare i dati e confrontare le proposte, rendendo visibili e pubbliche le scelte politiche necessarie “all’eradicazione della povertà”. 

Siamo al fianco di Libera, del Gruppo Abele e di tutti i sostenitori della campagna Miseria Ladra, che promuovono la giornata in Italia, con l’obiettivo di mettere al centro dell’agenda del Paese politiche sociali che restituiscano dignità alle persone, applicando davvero l’Art. 3 della Costituzione Italiana.

 

Sono contento di poter presentare in questa occasione la proposta di legge sul reddito di autonomia, grazie all’invito del Gruppo Abele e di Libera, oggi a Torino, domani ad Asti e presto, con tanti altri promotori, in molte città piemontesi.

 

Venerdì 16 ottobre alle 20.30 presso la Fabbrica delle E (Corso Trapani 91/B) a Torino, parteciperò a un confronto su reddito e povertà insieme a Leopoldo Grosso (Gruppo Abele), Maria José Fava (Libera Piemonte) e Domenico Rossi (consigliere PD Regione Piemonte).

 

 

Sabato 17 ottobre, dalle 16,30 presso l’(ex Sala Consiliare del Comune di Asti, in occasione dell’iniziativa organizzata da Libera e altri “La povertà nel territorio astigiano: pensieri, parole ed azioni concrete per sconfiggerla”, l’associazione A Sinistra/Casa discuterà i risultati del sondaggio sul reddito minimo di cui è promotrice e insieme a Domenico Rossi presenterò la proposta di legge regionale.

 

“Nei giorni in cui Renzi compie una redistribuzione al contrario, sottraendo risorse alla sanità pubblica mentre decide di detassare le abitazioni di lusso, noi chiediamo di invertire la rotta: solo una risposta solidale alla crisi, che permetta alle persone di uscire dalla povertà, ritrovare la propria dignità e tornare attive, potrà rilanciare davvero l’economia del nostro Paese. Tutto il resto sono regali ai ricchi e agli industriali”.

 

Marco Grimaldi

Leggi qui le altre news: ULTIME NOTIZIE