Home » Brevi di cronaca » Giorno del giudizio il 2 dicembre per il Pd di “spese pazze”
UDIENZA PRELIMINARE

Giorno del giudizio il 2 dicembre per il Pd di “spese pazze”

di ilTorinese pubblicato venerdì 31 ottobre 2014

pd manifestoIl processo si tiene dopo la decisione del giudice Roberto Ruscello di disporre per i consiglieri l’imputazione coatta

 

I dieci consiglieri regionali “ripescati” nell’inchiesta di Rimborsopoli, quasi tutti del centrosinistra (poichè praticamente l’intero centrodestra era già stato inguaiato nei mesi scorsi), si troveranno davanti al gup Daniela Rispoli il prossimo 2 dicembre. L’udienza preliminare si tiene dopo la decisione del giudice Roberto Ruscello di disporre per loro l’imputazione coatta, respingendo le richieste di archiviazione che erano state effettuate dai pm di Rimborsopoli. Tra i politici conivolti, anche nomi di spicco della Giunta Chiamparino, come gli assessori Reschigna e cerutti e il segretario regionale e capogruppo a Palazzo Lascaris, Gariglio.