Home » prima pagina » Gariglio si dimette , ma anche no. E il partito si prepara a riconfermarlo alla guida della segreteria
LA DIREZIONE DEM ASCOLTA IL SEGRETARIO MA NON ACCOGLIE ANCORA LE DIMISSIONI. SE NE RIPARLA LA PROSSIMA VOLTA

Gariglio si dimette , ma anche no. E il partito si prepara a riconfermarlo alla guida della segreteria

di ilTorinese pubblicato martedì 14 luglio 2015

Intanto si attendono sviluppi dall’inchiesta penale sulle firma false

chiampa renziTutto come previsto. La direzione regionale democratica che avrebbe dovuto “licenziare” il segretario Davide Gariglio, per presunte disattenzioni nel controllo delle sue truppe durante la raccolta delle firme elettorali (quelle forse taroccate), farà una pausa di riflessione. Il segretario ha  messo sul piatto le proprie dimissioni, ma dopo aver fatto un bel discorsetto – in cui ha rassicurato gli iscritti, che darà, in caso di riconferma, spazio a tutte le componenti interne – la decisione è stata quella di congelare il tutto, fino a nuovo ordine. Insomma, le solite liturgie dei vecchi partiti. Nel suo intervento Gariglio (al quale Chiamparino pochi giorni fa aveva detto: ” Ma perchè non ti sei dimesso immediatamente non appena è venuta alla luce la vicenda delle firme?”) ha sottolineato la necessità di dare una maggiore credibilità al partito, in futuro. Ci pare il minimo. Intanto si attendono gli sviluppi dell’inchiesta penale relativa alle firme. Si prevedono nuovi terremoti in seno al Pd.