Home » prima pagina » Gabriele in carcere dopo l’uccisione di Gloria. L’avvocato: “ha tentato il suicidio”
Il legale questa mattina lo ha incontrato nel carcere delle Vallette dove è detenuto e guardato a vista da venerdì nel repartino psichiatrico

Gabriele in carcere dopo l’uccisione di Gloria. L’avvocato: “ha tentato il suicidio”

di ilTorinese pubblicato giovedì 25 febbraio 2016

defilippi rosbochIl legale nei giorni scorsi ha nominato un consulente e ha chiesto la perizia psichiatrica sul ragazzo sul quale, dopo la visita in carcere, dice che “è molto provato”

Il rimorso per  ciò che ha fatto, o più semplicemente la consapevolezza di avere molti, moltissimi anni di carcere davanti a sé e la vita rovinata? Gabriele Defilippi, il 22enne arrestato per l’omicidio di Gloria Rosboch, l’insegnante di francese di Castellamonte avrebbe tentato il suicidio. L’Ansa rilancia le dichiarazioni  dell’avvocato del giovane,  Pierfranco Bertolino. Il legale questa  mattina lo ha incontrato nel carcere delle Vallette, dove è detenuto e guardato a vista da venerdì nel repartino psichiatrico.”Gabriele mi ha riferito di avere tentato il suicidio e di voler morire”, afferma Bertolino. Anche se al momento non si hanno notizie in tale senso da parte della polizia penitenziaria. L’avvocato nei giorni scorsi ha nominato un consulente e ha chiesto la perizia psichiatrica sul ragazzo sul quale, dopo la visita in carcere, dice che “è molto provato”.