Home » Cosa succede in città » Il futuro della Cavallerizza
SEDUTA CONGIUNTA DELLE COMMISSIONI CULTURA DI PALAZZO CIVICO E DELLA REGIONE

Il futuro della Cavallerizza

di ilTorinese pubblicato lunedì 2 febbraio 2015

cavallerizzamole cavallerizzacav moleÈ stato sottolineato come, in seguito alle vicende di occupazione del complesso storico si sia reso necessario un dialogo con le amministrazioni e l’avvio di un progetto partecipato con le Istituzioni

 

Le Commissioni Cultura e istruzione del Consiglio regionale e della Città di Torino, presiedute rispettivamente dai consiglieri Daniele Valle e Luca Cassiani, si sono riunite, il 2 febbraio a Palazzo Civico, in seduta congiunta per discutere sulle prospettive per l’utilizzo della Cavallerizza reale. Turismo, promozione culturale, fondi strutturali europei che rilancino l’economia cittadina sono stati i temi intorno ai quali si è svolto il dibattito, aperto dall’assessore alla Cultura della Giunta regionale, Antonella Parigi. È stato sottolineato come, in seguito alle vicende di occupazione del complesso storico della Cavallerizza, si sia reso necessario un dialogo con le amministrazioni e l’avvio di un progetto partecipato con le Istituzioni. In particolare l’assessore si è soffermata sulla destinazione della struttura, a vocazione non solo culturale, ma anche turistica.

 

L’assessore al Bilancio e programmazione della Giunta comunale, Gianguido Passoni, ha richiamato l’attenzione delle Commissioni sulla necessità di valorizzare il patrimonio culturale e storico torinese. Nell’ottica di dialogo e collaborazione tra istituzioni ed enti, ha reso noto l’impegno per la realizzazione di un Protocollo d’intesa con i soggetti coinvolti nel processo di rilancio della Cavallerizza. Nel corso del dibattito sono intervenuti alcuni consiglieri di maggioranza e opposizione, in particolare Marco Grimaldi (Sel) ha chiesto chiarimenti sulla destinazione dei fondi europei strutturali mentre Francesca Frediani (M5S) e Maurizio Marrone (FdI) sui contenuti del Protocollo d’intesa in via di definizione. È intervenuto, inoltre, il consigliere Andrea Appiano (Pd) sottolineando il ruolo attivo della cittadinanza nella progettazione della nuova struttura.

 

Nella parte conclusiva della seduta gli assessori hanno dichiarato la piena disponibilità a un tavolo di confronto per la realizzazione del polo culturale e turistico nell’area della Cavallerizza reale, confermando inoltre l’apertura al dialogo per individuare la destinazione migliore del complesso, patrimonio di tutti i cittadini piemontesi.

 

(Foto: il Torinese) www.cr.piemonte.it

Daniela Roselli