Home » Brevi di cronaca » Frutta e verdura “vietate” a Scarmagno
DOPO L'INCENDIO DELLA FABBRICA DI VERNICI

Frutta e verdura “vietate” a Scarmagno

di ilTorinese pubblicato domenica 5 giugno 2016

fruttaPoiché “sono stati riscontrati fenomeni di essicamento erba, bruciature e essicamento foglie su alberi, su frutta e ortaggi – si legge nell’avviso del Comune  – è stato richiesto intervento urgente all’Arpa e all’Asl To4 per approfondimenti specifici”. Quindi niente frutta e verdura coltivata nei campi di Scarmagno: è l’appello del sindaco , Pier Luigi Bot Sartor, attraverso l’ ordinanza emanata dopo l’incendio della Darkem, la fabbrica di vernici in cui sono rimaste ferite quattordici persone, tra cui sette vigili del fuoco. Le rilevazioni effettuate dall’Arpa sull’aria sono risultate comunque inferiori ai limiti di rilevabilità.

 

(Foto: il Torinese)