Home » Sport » FIAT TORINO CHIUDE IL GIRONE DI ANDATA CON UNA BELLA VITTORIA FUORICASA
OPENJOBMETIS VARESE vs FIAT AUXILIUM TORINO 79-86

FIAT TORINO CHIUDE IL GIRONE DI ANDATA CON UNA BELLA VITTORIA FUORICASA

di ilTorinese pubblicato martedì 10 gennaio 2017

Fiat Torino ha chiuso il girone di andata con una bella vittoria, seppure combattuta fino agli ultimi minuti di gioco. Torino si porta così a metà della classifica assieme a Brindisi, Brescia, Pistoia, Caserta ed a soli due punti dalla quinta posizione occupata da Sassari e Capo d’Orlando.

Openjobmetis Varese - Fiat Torino Basket serie A 2016/2017 Varese 07/01/2017 Foto Ciamillo-Castoria

Foto Ciamillo-Castoria

Prossimo incontro domenica 22 gennaio alle ore 20.45 per la sfida casalinga Fiat Torino vs Sigida Avellino.

***

CLASSIFICA (15a giornata): Milano 24; Venezia 22, Avellino 20; Reggio Emilia 18; Capo d’Orlando e Sassari 16; Brindisi, Brescia, Pistoia, Caserta e Torino 14; Trentino e Cantù 12; Pesaro 10; Cremona e Varese 8.

***

Fiat Torino si è presentata a Varese priva del suo play maker, Peppe Poeta (foto), ancora bloccato da un edema da trauma a livello di vertebre lombari che fatica a riassorbirsi e che richiede ancora riposo. Nella sfida fuori casa contro Openjobmetis Varese, a quota 8 in classifica, il coach Vitucci ha scelto di scendere in campo con Washington, Wilson, Wright (foto), White e Parente, essendo privo anche di Harvey.

Il primo quarto è iniziato ed è terminato all’insegna della squadra di casa che con l’ex Eyenga e con Anosike hanno messo in difficoltà la difesa di Fiat Torino. Infatti, nonostante le belle giocate di Wright, Torino ha chiuso i primi dieci minuti di gioco in sofferenza e sotto di 8 punti (21-29).

Nel secondo quarto, Fiat Torino è partita meglio e dopo un parziale di 7 a 0, per la prima volta nel match, è andata anche in vantaggio 38-36. Ma la reazione di Varese, in questa prima frazione di partita, si è vista grazie alle giocate di Johnson ed al solito Eyenga. A meno di tre minuti dal fischio, le squadre hanno attraversato una fase convulsa con errori da entrambe le parti, palle perse e vantaggi non sfruttati, ma è Varese ad avere avuto la meglio chiudendo a più 7 punti la prima parte della partita, nonostante il torinese Parente abbia tentato la sorte sulla sirena lunga, senza riuscire a cogliere il bersaglio. Varese ha chiuso 49-42 prima dell’intervallo. Per Fiat Torino, solo Washington e Wright sono andati in doppia cifra, rispettivamente con 15 e 12 punti.

 

Openjobmetis Varese - Fiat Torino Basket serie A 2016/2017 Varese 07/01/2017 Foto Ciamillo-Castoria

Foto Ciamillo-Castoria

Al rientro dopo la pausa, Fiat Torino è scesa in campo con Mazzola, Alibegovic, Wright, Wilson e Washington, con l’intenzione di dare maggiore solidità al reparto difensivo.

Nella prima frazione del secondo tempo entrambe le formazioni hanno abbassato le proprie percentuali al tiro, ma è stata Fiat Torino a dare segnali convincenti di aver cambiato approccio alla partita. La squadra del coach Vitucci, infatti, nonostante una panchina ridotta, ha reagito ed in chiusura di quarto ha ridotto la distanza portandosi a meno 6 punti da Varese (63-57).

Nell’ultimo quarto Fiato Torino, con White, Okeke, Wilson, Wright e Washington, ha stupito per fisicità, efficacia di gioco e di tattica. Impressionanti sono state anche le triple di Alibegovic, arrivate nei momenti più importanti in chiusura di match. Sin dall’inizio del quarto, grazie ai canestri di White e di Wright, Torino si è portata a meno 1 punto dagli avversari e grazie a quelli di Wilson, la squadra ospite ha raggiunto il fiat-varese-poetapareggio (65-65). A 7 minuti dalla fine, Torino è passata a condurre con un parziale di 18 a 4 (67-65) e, nonostante otto punti pesanti di Johnson e Avramovic per Varese, è rimasta avanti grazie alla lunetta di Wright, prima, e alle triple di Wilson e Alibegovic, dopo (76-74). Negli ultimi due minuti del match entrambe le squadre si sono affrontate dando il massimo a suon di triple, prima, di Alibegovic per il 74-79, poi, di Eyenga ed, infine, di nuovo di Alibegovic con la quale Fiat Torino ha rimosso ogni velleità a Varese. La partita è terminata con la lunetta di Wilson che ha chiuso definitivamente il match, regalando a Torino una bella vittoria e da cui è emerso che il coach Vitucci può contare anche su giocatori come Okeke.

Manuela Savini

Queste le formazioni:

FIAT TORINO: Wilson 0, Harvey 1, White 3, Parente 4, Alibegovic 5, Wright 2, Washington 17, Okeke 18, Fall 20, Mazzola 21, Vitale 23; All. Vitucci

VARESE: Johnson 19, Anosike 11, Maynor 10, Avramovic 5, Pelle, Bulleri 3, De Vita, Cavaliero, Kangur 2, Canavesi, Ferrero 6, Eyenga 23; all. Caja

Le dichiarazioni a fine partita:


Coach Vitucci: “Questa sera i ragazzi hanno compiuto un piccolo capolavoro perchè abbiamo giocato senza Harvey e Poeta e con DJ White colpito da un attacco febbrile. Sottolineo il gran bell’esordio a tutti gli effetti di Okeke. Nel primo quarto siamo stati deficitari in difesa. Poi la zona ha cambiato il match nonostante i quintetti in campo meno usuali del solito. Abbiamo dimostrato di avere un gran carattere, di squadra. Anche se a volte pasticciamo si mette sempre tutto sul parquet. Rimane il piccolo rammarico per la mancata Final Eight di Coppa Italia che con due punti in più sarebbe stata alla nostra portata. Abbiamo chiuso bene il girone d’andata.”.

Coach Caja: “Purtroppo non è bastato aver giocato bene per 30 minuti e proprio nel terzo quarto, con la buona inerzia presa, farci rimontare è stato determinante in senso negativo. Ci ha fatto calare sotto ogni punto di vista. Non credo sia stata decisiva la zona perchè per 30 minuti l’abbiamo affrontata correttamente. Peccato perchè c’erano le condizioni buone questa sera, per il tifo e per il pubblico.”.

Foto: Fiat Torino Auxilium