Home » ECONOMIA E SOCIALE » Festival dell’Oriente, spettacoli e sapori dall’altra parte del mondo
AL LINGOTTO

Festival dell’Oriente, spettacoli e sapori dall’altra parte del mondo

di ilTorinese pubblicato martedì 24 marzo 2015

ORIENTE2

E’ anche possibile assaporare i piatti tipici delle diverse cucine a prezzi abbordabili immergendosi nelle atmosfere da mille e una notte, farsi tatuare ghirigori con l’hennè ed acquistare complementi d’arredo

 

Grande successo del Festival dell’Oriente che si è tenuto all’Oval nei giorni 20, 21 e 22 marzo e che proseguirà ancora dal 27 al 29. Tra bancarelle di spezie e artigianato tipico si viene trasportati in luoghi lontani e affascinanti. Belli e interessanti i vari spettacoli dei  paesi rappresentati tra cui i Masadaiko, i suonatori di tamburo, l’hikebana, la Cerimonia del tè, la Danza del Leone e tanti altri ancora,  durante alcuni dei quali il pubblico viene coinvolto attivamente.

 

E’ anche possibile assaporare i piatti tipici delle diverse cucine a prezzi abbordabili immergendosi nelle atmosfere da mille e una notte, farsi tatuare ghirigori con l’hennè ed acquistare complementi d’arredo e decorazioni per la propria abitazione. Non mancano stand di abbigliamento tipico, dai kimono ai saari, di bigiotteria e di armi orientali, come le katane, le tipiche spade dei samurai.

 

Interessante a questo proposito anche la sezione dedicata alle arti marziali,  con le esibizioni delle diverse scuole. Non perdete quindi l’occasione di vivere almeno per un giorno le atmosfere del lontano Oriente, pur rimanendo a due passi da casa.

 

Chiara Mandich

Maria Ferreri