Home » TRIBUNA » Europa e Piemonte per la cultura e l’innovazione
LUNEDI' 11 MAGGIO

Europa e Piemonte per la cultura e l’innovazione

di ilTorinese pubblicato venerdì 8 maggio 2015

A palazzo Lascaris il convegno organizzato dal Gruppo Socialisti e Democratici al Parlamento europeo

 

europa torino castelloPer la prima volta la UE ha introdotto tra i fattori di crescita e di sviluppo, all’interno della propria strategia di Europa 2020, l’innovazione in campo culturale e sociale. Obiettivo è quello di sostenere la nascita di filiere trasversali tra i diversi settori culturali così da consentire ai singoli operatori di fuoriuscire dall’autoreferenzialità che in questi anni ha caratterizzato la cultura e acquisire un approccio innovativo. Se ne parlerà lunedì 11 maggio dalle ore 9 alle 13, presso la Sala Viglione di Palazzo Lascaris, in via Alfieri 15 a Torino in un convegno – organizzato dal Gruppo Socialisti e Democratici al Parlamento europeo – dal titolo “L’Europa e il Piemonte per la cultura. L’innovazione come motore di sviluppo”. Apriranno i lavori Mercedes Bresso, parlamentare europeo e Davide Gariglio, Presidente Gruppo PD Consiglio Regionale del Piemonte. Porteranno il loro contributo Giuseppina De Santis, Assessore Innovazione Regione Piemonte, Antonella Parigi, Assessore Cultura Regione Piemonte, Silvia Costa, Presidente Commissione Cultura al Parlamento europeo, Erminia Sciacchitano, Policy Officer in Commissione Europea nella DG Educazione e cultura, Luca Mattiotti del Segretariato Commissione Sviluppo regionale del Paramento europeo, Fabio Donato, Rappresentante nazionale in Horizon 2020, Cristina Loglio Presidente del Tavolo Mibact Europa Creativa. Sono previsti gli interventi di Fiorenzo Alfieri, Alessandro Allemandi, Sergio Ariotti, Patrizia Asproni, Alberto Barbera, Irene Calderoni, Evelina Christillin, Sarah Cosulich, Massimo Lapucci, Beppe Navello, germano Paini, Raffaella Rocchetta, Giorgia Turchetto, Mario Turetta, Daniele Valle, Walter Vergnano, Paola Zini. Il dibattito sarà moderato da Michele Ruggiero ed è previsto un dibattito con gli operatori culturali presenti in sala che potranno intervenire per portare il loro contributo al dibattito.

 

(Foto: il Torinese)