Home » LIFESTYLE » Ecco la nuova Fiat 124 di UP Design
Un altro traguardo raggiunto dal brand Mole Automobiles

Ecco la nuova Fiat 124 di UP Design

di ilTorinese pubblicato lunedì 5 giugno 2017

Un abito griffato è senza dubbio esclusivo ma un abito sartoriale è certamente unico. Così è nata la Fiat 124 Mole Costruzione Artigianale 001 di UP Design per collezionista.

Un altro traguardo raggiunto dal brand Mole Automobiles. È la nuova e riuscitissima creazione del designer Umberto Palermo e del suo team di UP Design.

 

Umberto Palermo, presidente di UP Design, così ha annunciato la nascita della nuova Fiat : “La reinterpretazione di una vettura Fiat che ha fatto sognare gli italiani, con l’aggiunta del dna di Mole Automobiles”.

La nuova arrivata del brand torinese è stata presentata a giornalisti e appassionati nella show room di Rivoli, a pochi giorni dall’anteprima mondiale che avrà luogo durante il Salone dell’auto al Parco del Valentino a Torino.

 

Le caratteristiche estetiche che saltano immediatamente agli occhi, realizzate con la collaborazione di DSD Modelli, Pirelli, Fondmetal e Mecaprom sono queste: il taglio longitudinale sul cofano, un nuovo frontale con calandra unica, un posteriore arricchito da un “piumaggio” dalle linee dinamiche.

 

Grazie all’eccellenza artigianale di Foglizzo e Aras, gli interni, rivisti senza essere stravolti, regalano la sensazione della pelle cucita a mano e di inserti in ulivo scolpiti.

“Questa vettura è la dimostrazione del detto ‘l’unione fa la forza’, perché senza i nostri partner tutto questo non sarebbe stato possibile – ha ulteriormente sottolineato il designer adottato dalla città della Mole – Ogni giorno proviamo a concretizzare i miei sogni personali, ma anche quelli dei miei più stretti collaboratori, che mi sostengono in questo percorso di crescita impegnativo e non privo di ostacoli”.

 

L’evento aperto al pubblico ha visto la partecipazione di FabbricaTorino e di Giovanni Allevi, con la presentazione della nuova collezione unique edition dedicata al noto compositore, l’esposizione di opere ispirate alla Fiat 124, realizzate da importanti pittori e scultori contemporanei sotto la direzione artistica del maestro Antonio Perotti.

Inoltre il servizio di street food offerto dalla nuova linea di Ape “Street Up” ha esaltato le prelibatezze dello chef Angelo Gotadoro del ristorante “C’era una volta”.

 

Umberto Palermo ha anticipato la trasformazione della UP Design in una S.p.A entro fine luglio “per fronteggiare il mercato del tailor made e acquisire competenze e professionalità di livello superiore”.

 

È una bella storia quella di Umberto Palermo, di un giovane che spicca fra le eccellenze del design made in Italy. Il designer nato nell’omonimo capoluogo siciliano, sta dando un grande contributo all’industria automobilistica. Sin da bambino conosceva l’intera gamma di Fiat e Alfa. Montava e smontava macchinine, e amava ricostruirle e modificarle.

 

Si forgia come uomo, ancor prima che come professionista, quando viene assunto come operaio all’IGV, azienda della periferia milanese. “Ho capito allora cosa significava lavorare in un capannone con 35 gradi a luglio e 5 a dicembre” sono le sue parole.

Il lavoro in fabbrica gli fu imposto dal padre Ugo, il vero creativo di famiglia, dalle mani d’oro, “affinché non mi scordassi il privilegio di seguire i miei sogni e di non fermarmi alle prime difficoltà” riferisce.

L’incontro cruciale arriva con l’architetto Ermanno Cressoni, il papà di tante Alfa e Fiat . Umberto Palermo sbarca così a Torino all’Idea Institut e fa carriera per cui da semplice designer diventa direttore di reparto nel 2007.

A questo punto si i mette in proprio e crea a Moncalieri, alle porte del capoluogo piemontese, la UP, Umberto Palermo design, in una sede di 2000 metri con 18 dipendenti fra creativi e manager.

Oltre a fornire attività di servizio per le industrie, trova utile e divertente creare suoi prodotti, come le Bike Up, la bici in carbonio del tutto costruita in Italia con pedalata assistita e la macchina da caffè. Dopo aver disegnato per Illy e Hotpoint la UP, macchina salva spazio che si appende al muro, Palermo ne ha progettata una di alta qualità, in acciaio inox la cui peculiarità è di poter scegliere allestimenti diversi in pelle, legno, vetro.

Vito Piepoli