Home » Cosa succede in città » E a settembre arriva il circo belga
BRUXELLES en PISTE

E a settembre arriva il circo belga

di ilTorinese pubblicato mercoledì 22 agosto 2018

4 mesi e 40 repliche di sette compagnie circensi tra Piemonte ed Emilia Romagna: Bruxelles en Piste porta così il circo contemporaneo belga in Italia

Nell’ambito di Focus Circus, anno dedicato al circo contemporaneo, la Regione di Bruxelles-Capitale, su impulso del Ministero de l’Aide à la Jeunesse, des Maisons de Justice, des Sports et de la Promotion, ha deciso di sostenere e promuovere la tournée di artisti belgi in Francia e in Italia nell’autunno 2018. In Italia, il Piemonte e l’Emilia-Romagna sono le regioni interessante dal progetto, in particolare con Torino e il Piemonte come punto di riferimento, grazie alla collaborazione pluriennale fra il centro Les Halles de Schaerbeek di Bruxelles e Torinodanza festival, in seguito allargata a quella con la Lavanderia a Vapore – Centro Regionale per la danza a Collegno. Grazie al sostegno della Regione Piemonte e all’unicità sviluppata verso la disciplina del circo contemporaneo, la Fondazione Piemonte dal Vivo – Circuito Regionale Multidisciplinare è stata incaricata capofila italiano del progetto, riuscendo a creare un network di partner allargando la partecipazione alla Regione Emilia Romagna. Il risultato è un calendario composito, dal 1 settembre al 4 dicembre, con 40 repliche diffuse sulle due regioni per uno spaccato unico di quello che è oggi il circo contemporaneo in Belgio. Una storia recente, che sfida il ben più conosciuto circo francese, con alcune punte di eccellenza, come ad esempio l’Esac di Bruxelles, la scuola superiore delle arti circensi, l’unica a offrire una formazione ufficiale del settore, con il 90% degli allievi provenienti da tutto il mondo (molti dall’Italia).

***

Vasta la scelta di proposte spettacolari, che spaziano tra i temi, i linguaggi, le atmosfere e le tecniche – dalla giocoleria all’acrobatica, dal quadro coreano alla corda liscia fino al mano a mano.

Claudio Stellato, artista multidisciplinare nato a Milano che vive e lavora a Bruxelles, porta in scena La Cosa,spettacolo materico con quattro acrobati alle prese con cubi di legna da accatastare (dal 1 settembre); la compagnia Carrè Curieux in Famille Choisie (dal 6 settembre) affronta il tema delle relazioni familiari “artificiali” – ma molto concrete- che nascono tra le persone accomunate da un progetto di vita quotidiano; Piergiorgio Milano, altro nome italiano di stanza in Belgio, è il protagonista di Pesadilla, un uomo perso nei suoi sogni che spesso diventano incubi (dal 7 settembre); i Back Pocket sfidano le leggi spazio – tempo in La Vrille du Chat (dal 5 ottobre), ispirandosi al fumetto “3 secondes” dell’autore belga Marc-Antoine Matthieu; le due acrobate della compagnia Menteusesraccontano in À nos fantômes (dal 26 ottobre) con un duetto su corda liscia e volante la doppia anima di Gloria, tra ricordi e fantasie; Scie du Bourgeon trasporta lo spettatore con il delicato mano a mano di Innocence (dal 20 novembre) nel mondo di una donna, madre, nonna e oggi bisnonna, un tempo insegnante di piano; e infine Poivre Rose esplora i meandri della memoria e, ispirandosi al lavoro di Christian Boltanski, li mette in scena in Mémoires (dal 29 novembre), passando dalla pertica al trapezio con un passaggio per il quadro coreano e la corda liscia. Gli spettacoli sono programmati in rassegne e stagioni teatrali all’interno di progettualità di Piemonte dal Vivo (apertura di stagioni nei teatri di provincia – Asti, Casale Monferrato, Cuneo, Mondovì, Villadossola, Venaria, Vercelli; circuito delle Residenze Reali del Piemonte con Palchi Reali e Natura in Movimento alla Reggia di Venaria), nell’ambito di cartelloni condivisi con altre realtà (stagione del Teatro Le Serre a Grugliasco, stagione Teatro Garybaldi a Settimo Torino, stagione Teatro Astra con Fondazione TPE, stagione Lavanderia a Vapore di Collegno); in Emilia Romagna in festival (Dinamico Festival a Reggio Emilia, Tutti Matti per Colorno a Colorno), rassegne in collaborazione con ATER Associazione Teatrale Emilia Romagna – circuito regionale multidisciplinare, con Aterballeto e nel progetto Corpi e Visioni del Comune di Correggio. Per le sue profonde connessioni con la danza e con i movimenti del corpo, alcune repliche sono state, inoltre, inserite nei cartelloni di prestigiosi festival dedicati all’arte coreutica, come Torinodanza festival del Teatro Stabile di Torino, Festival Aperto della Fondazione I Teatri di Reggio Emilia e in contesti dedicati come quello della Lavanderia a Vapore, centro regionale per la danza a Collegno (To).

***

Partner del progetto è la Compagnia di San Paolo, che ha scelto di sostenere la Fondazione Piemonte dal Vivo in questa collaborazione internazionale, nell’anno in cui si celebrano i 250 anni dalla nascita di quello che viene considerato il circo moderno ad opera di Philip Astley. Tutto il programma e le informazioni di biglietteria sono disponibili sul sito dedicato bruxellesenpiste.it, disponibile in tre lingue (italiano, francese e inglese).

Leggi qui le altre news: ULTIME NOTIZIE