Home » Brevi di cronaca » Due donne salvate dalle violenze grazie a un “pizzino” e a Facebook
ARRESTATI I COMPAGNI MANESCHI

Due donne salvate dalle violenze grazie a un “pizzino” e a Facebook

di ilTorinese pubblicato venerdì 28 ottobre 2016

donne violenza 2Un messaggio su Facebook e un “pizzino”  hanno salvato due donne dai rispettivi compagni violenti, che sono stati arrestati dai carabinieri. Una delle due donne era  stata picchiata per l’ennesima volta dal marito, così Maria, di 45 anni, ha lanciato dalla finestra di casa un biglietto con una richiesta d’aiuto: “Mi ammazza, chiama il 112” e una sua amica trovando il foglio ha avvisato i carabinieri. L’uomo, è stato  fermato dai militari di Barriera di Milano e arrestato  per maltrattamenti in famiglia. La moglie è stata accompagnata all’ospedale Giovanni Bosco per la frattura del setto nasale. Invece, Jasmine, 24 anni, a  Montpellier, dove viveva col marito e la figlia di un anno, ha scritto su Facebook le violenze subite, postando  ai genitori residenti a Chieri. Il padre ha avvertito i militari che, con la collaborazione della polizia francese, sono riusciti ad arrestate il compagno, un marocchino 29enne.