Home » LIFESTYLE » Le donne contro l’alcolismo giovanile
INIZIATIVA DEL CONSIGLIO REGIONALE

Le donne contro l’alcolismo giovanile

di ilTorinese pubblicato giovedì 24 settembre 2015

L’iniziativa, rivolta alle scuole medie inferiori, vuole contrastare cause e conseguenze dell’alcolismo, spesso conosciute solo da chi combatte il fenomeno, non da chi ne è coinvolto, in particolare se in giovane età

 

bottiglie“Bere alcolici può essere, per i giovani, un comportamento che rappresenta ribellione e trasgressione. In situazioni come questa è necessario tutto il sostegno che solo la famiglia e la scuola possono garantire”. Così Daniela Ruffino, vicepresidente del Consiglio regionale, è intervenuta al convegno “Antialcolismo giovanile” organizzato, a Palazzo Lascaris, dalle sezioni Torino Valsusa, Torino e Torino est di Fidapa Bpw Italy (Federazione italiana donne professioni e affari), in collaborazione con le Consulte regionali femminile e giovanile.

 

L’iniziativa, rivolta alle scuole medie inferiori, vuole contrastare cause e conseguenze dell’alcolismo, spesso conosciute solo da chi combatte il fenomeno, non da chi ne è coinvolto, in particolare se in giovane età.

 

“La Consulta femminile – ha sottolineato la presidente Cinzia Pecchio – ha accolto con entusiasmo l’invito di Fidapa. Come donne, e come mamme, abbiamo il dovere di essere informate su tutto ciò che riguarda prevenzione, famiglia e sociale, per iniziare un percorso condiviso di cambiamento culturale, in modo specifico per le generazioni future”.

 

Nel corso dell’incontro sono stati affrontati numerosi temi, dalle motivazioni che spingono all’abuso di alcol, alle testimonianze, alla predisposizione psicologica fino ai danni mentali e neurologici che gli effetti della dipendenza creano.

 

“Credo nel grande valore sociale dell’iniziativa di Fidapa – ha proseguito Ruffino -perché ha il merito di poter entrare nelle scuole diffondendo un messaggio importante. La popolazione più a rischio per il consumo eccessivo di alcolici  è infatti proprio quella giovanile. L’opera di sensibilizzazione rivolta a studenti e insegnanti è fondamentale per fornire un prezioso contributo a una inversione di tendenza nei confronti di un fenomeno così preoccupante”.

 

Al dibattito hanno partecipato Anna Lamarca, presidente nazionale Fidapa; Selma Chiosso, presidente del Distretto Nord Ovest e Tommaso Varaldo, responsabile Scuola e università della Consulta regionale dei giovani.

 

droselli – www.cr.piemonte.it