Home » LIFESTYLE » Una domenica speciale tra ricordi, fede e sport
24 MAGGIO 2015: TORINO” SI FA IN CINQUE”

Una domenica speciale tra ricordi, fede e sport

di ilTorinese pubblicato lunedì 25 maggio 2015

esercito guerra22giro 22All’uscita dal Duomo, ritornando verso Piazza Castello, impossibile non notare l’immensa pista per le biglie di colore rosa: essa ricalca la sagoma della nostra Penisola, per celebrare il passaggio del Giro D’Italia nel capoluogo piemontese

 

Il 24 maggio Torino è stata protagonista di numerosi eventi storici, religiosi, sportivi e ludici rivolti a tutti, sia grandi che piccini. Come tutti sanno in questi giorni nella nostra città ha luogo l’Ostensione della Sindone, che richiama devoti e non da tutto il mondo. Il percorso di visita si snoda a partire da Viale Partigiani e prosegue per 850 metri quasi interamente coperti fino alla sala della pre-lettura, in cui viene mostrato un breve video sul Telo; dopo un ulteriore tragitto si accede al Duomo dove ci si raccoglie brevemente in preghiera di fronte alla Sindone.Rigorosi sono i controlli per accedere al percorso: evitate di portarvi ad esempio set da manicure perché verrebbero sequestrati in quanto ritenuti potenzialmente pericolosi.Ricordiamo infine che le visite sono gratuite, ma è necessaria la prenotazione.

 

All’uscita dal Duomo, ritornando verso Piazza Castello, impossibile non notare l’immensa pista per le biglie di colore rosa: essa ricalca la sagoma della nostra Penisola, per celebrare il passaggio del Giro D’Italia nel capoluogo piemontese.Ma le biglie sono solo uno dei tanti giochi che animano la Piazza e Via Roma, infatti in questi giorni si celebra la Giornata Mondiale del Gioco organizzata dall’ITLA (International Toy Library Association) che riunisce le ludoteche di tutto il Mondo.Tra i giochi presenti anche alcuni cari alle generazioni passate, come le trottole e il gioco della campana, spesso realizzati con oggetti di recupero; immancabili i giochi da tavolo e altri divertimenti più moderni.

 

Tra un gioco ed un altro impossibile non notare la corsa dei Bersaglieri che si conclude con la celebre Carica: questo perché il 24 maggio cade anche il 100° anniversario dell’entrata in guerra dell’Italia nel conflitto del ’15-’18…Chi non ricorda la celebre strofa della canzone “La Leggenda del Piave”, “Il Piave mormorava, calmo e placido, al passaggio dei primi fanti, il ventiquattro maggio…”?Tutta la città ha ricordato la ricorrenza con numerosi eventi, tra cui mostre, esibizione della banda, sfilate in divisa d’epoca etc etc. In mattinata si è inoltre tenuta la Turin Half Marathon, un percorso di tre ore che ha come punto di partenza e di arrivo il Borgo Medioevale e che ha richiamato atleti professionisti e non da tutto il mondo! Ultima ma non meno importante, la festa di Maria Ausiliatrice, che culminerà come di consueto con la processione che partirà dal Santuario caro a Don Bosco e a tutti i Torinesi; tale celebrazione è resa ancora più importante dal 200° Anniversario dalla morte di Giovannino Bosco.

 

Maria Ferreri

Chiara Mandich