Home » LIFESTYLE » Domenica “in rosa” e senza auto il 5 marzo
TORINO RESPIRA PER LA ‘JUST THE WOMAN I AM’

Domenica “in rosa” e senza auto il 5 marzo

di ilTorinese pubblicato sabato 18 febbraio 2017

just to donnaUna giornata di sport, cultura, ecologia, benessere e solidarietà. Il miglior modo per coniugare sport e salute è far correre la fiumana rosa di JUST THE WOMAN I AM 2017 tra le vie di una meravigliosa Torino senz’auto. La ‘corsa non competitiva e camminata a sostegno della ricerca universitaria sul cancro’ di quest’anno, oltre a essere salutare e solidale, sarà anche Eco-friendly: l’Amministrazione Comunale ha infatti istituito, per domenica 5 marzo, una Giornata Ecologica. Scopo dell’intera manifestazione – che vede lo sport universitario in prima linea – è promuovere l’attività fisica come una vera e propria terapia, sia in termini di prevenzione e cura, sia di riabilitazione. Corsa o camminata, dunque non importa. È fondamentale partecipare indipendentemente dal risultato.

just torino donna

Credo che unire una giornata di sport all’aria aperta a sostegno della ricerca Universitaria sul cancro con una giornata ecologica sia un messaggio di prevenzione della salute molto importante su cui riflettere e lavorare in futuro“, afferma Roberto Finardi, assessore allo sport della città di Torino. Tra gli obiettivi prioritari dell’Assessorato alle Politiche per l’Ambiente – aggiunge l’assessora Stefania Giannuzzi – rientrano la tutela della salute e dell’ambiente finalizzati al miglioramento della qualità della vita dei torinesi, attraverso attività che promuovono stili di vita sani. La domenica ecologica consentirà così ai partecipanti di riappropriarsi per un giorno delle vie della Città”. Grazie alla domenica senz’auto i protagonisti della gara non agonistica, che partirà alle ore 16 da piazza San Carlo, saranno impegnati in un piacevole giro di 5,9 chilometri nella quiete di una città senza macchine. Un percorso che permetterà ai partecipanti di ammirare i monumenti più belli del capoluogo piemontese: da piazza san Carlo (sotto lo sguardo dell’imponente statua di  Emanuele Filiberto) a  piazza Castello, a viale dei Partigiani, via Rossini, via Po, corso Cairoli, Corso Vittorio Emanuele, piazza Carlo Felice fino a raggiungere nuovamente le due meravigliose chiese di San Carlo e Santa Cristina. Piazza San Carlo, punto di partenza e di arrivo della maratona, durante l’intera giornata ospiterà un fittissimo programma di appuntamenti che prenderà il via alle ore 10.00 (in aggiornamento continuo su www.torinodonna.it/evento). Il salotto di Torino si trasformerà così in una “palestra” a cielo aperto suddivisa in quattro aree: attività fisica, ricerca universitaria, prevenzione e tematiche legate alla donna.

***

Le iscrizioni si possono effettuare fino alle ore 15.00 del 5 marzo.

Per informazioni: www.torinodonna.it