Home » CULTURA E SPETTACOLI » Dignità anche agli “indesiderabili”
NELLA SALA INCONTRI DELL'URP

Dignità anche agli “indesiderabili”

di ilTorinese pubblicato lunedì 1 dicembre 2014

CinghialSi tratta della prima tappa di una mostra che la Lav porterà in tour in tutta Italia nel 2015 per favorire un cambiamento di approccio e di mentalità rispetto ad alcune specie ritenute sgradevoli

 

Dare dignità a tutti gli animali, nessuno escluso, educando al loro rispetto anche le nuove generazioni. È questo l’intento della mostra Gli indesiderabili, inaugurata il 17 novembre nella Sala incontri dell’Urp del Consiglio regionale.Organizzata dalla Lav (Lega antivivisezione), l’esposizione si compone di pannelli e disegni che raccontano le peculiarità di alcuni animali, a torto percepiti come sgraditi a causa di pregiudizi, disinformazione o interessi di parte: fra loro ci sono la nutria e la cornacchia, il colombo, lo scoiattolo grigio, la volpe, il cinghiale e il pesce siluro.

 

“Si tratta della prima tappa di una mostra che la Lav porterà in tour in tutta Italia nel 2015 per favorire un cambiamento di approccio e di mentalità rispetto ad alcune specie ritenute sgradevoli, ha spiegato Massimo Vitturi, responsabile Lav del settore fauna selvatica.Fabrizio Urettini e Matteo De Mayda, ideatori della comunicazione veicolata attraverso i pannelli, hanno spiegato la nascita delle immagini proposte, che attribuiscono agli “indesiderabili” caratteristiche e comportamenti propri degli animali di norma graditi, con il risultato di indurre a una riflessione ironica e intelligente.

 

“Con questa comunicazione cerchiamo di informare correttamente il pubblico sfatando così falsi miti affinché si arrivi a riconoscere il diritto di cittadinanza a tutti gli animali”, ha commentatoGualtiero Crovesio, responsabile Lav Torino. “L’invasività e la pericolosità che spesso gli uomini attribuiscono a certe specie è in realtà solo il risultato di comportamenti dannosi da parte dell’uomo stesso ed è quindi indispensabile trovare nuove forme di convivenza pacifica”.Dino Goletti, del settore educazione e scuola Lav Torino, ha sottolineato l’importanza del lavoro di sensibilizzazione portato avanti con i ragazzi, soprattutto per far comprendere e apprezzare il valore della biodiversità.

 

La mostra sarà visitabile fino al 17 dicembre, con ingresso gratuito, secondo i seguenti orari: dal lunedì al venerdì 9-13, 14-16.

 

(ecorreggia – www.cr.piemonte.it)