Home » ECONOMIA E SOCIALE » Dall’ombra di Chernobyl alla ricerca di un sorriso
L'ASSOCIAZIONE SMILE ONLUS PER LA BIELORUSSIA APRE LE ISCRIZIONI PER L'ACCOGLIENZA ESTIVA 2016

Dall’ombra di Chernobyl alla ricerca di un sorriso

di ilTorinese pubblicato mercoledì 8 febbraio 2017

smile onlusL’Associazione SMILE ONLUS per la Bielorussia, nata nel 1994, ha lo scopo principale di sostenere le famiglie e i bambini bielorussi che si trovano ancora in difficoltà dopo l’incidente nucleare avvenuto nell’anno 1986. Grazie all’impegno costante nel tempo e alle campagne di sensibilizzazione, nel tempo l’Associazione ha contato più di 1.800 iscritti. Come opera: Periodicamente, vengono organizzate spedizioni di aiuti umanitari : medicinali, attrezzature mediche ed ospedaliere, cancelleria e materie prime alimentari, destinati e consegnati direttamente alle comunità locali dei villaggi gemellati di Babici, Rovenskaia Sloboda e Odziatici. Questi villaggi rurali, sono situati in una zona fortemente contaminata (più di 3 curie per Kmq) nella provincia di Gomel, vicino a Rechitza, a poche decine di chilometri dalla centrale nucleare. Chi resta in quei villaggi, ha di fronte un futuro incerto. Per questo occorre un aiuto affinché si possa migliorare la qualità di vita delle famiglie e dei loro bambini. L’accoglienza: Ogni anno, più di 150 bambini, vengono ospitati presso le nostre famiglie residenti nelle province di Biella, Vercelli, Alessandria, Asti, Cuneo, Torino, Imperia, Milano e Pavia, sia durante il periodo estivo che durante le Festività Natalizie. Il gruppo Maira conta 25 famiglie e chiede a tutti coloro che fossero interessati all’iniziativa di informarsi con i referenti di zona. Entra anche tu a far parte dell’Associazione! Ospitare un bambino bielorusso significa condividere un’indimenticabile esperienza umana e di solidarietà. Raccogli tutto il tuo AMORE e DONALO a chi è meno fortunato.

***

“PROFONDO”

Presentazione del libro di KATARINA VILVETOVA-MORLINO Sabato 11 febbraio 2017 ore 15.00 OPEN SPACE, C.SO SAVONA 111 MONCALIERI – TO

Katarina è un “ex-bambina” di Chernobyl in Italia da alcuni anni, oggi ne ha 25 e lavora viaggiando tra l’Italia e Bielorussia. La presentazione sarà accompagnata dalla dott.ssa Patrizia Sciolla che parlerà di amore e spiegherà il funzionamento dell’accoglienza dei bambini bielorussi. Chi acquisterà una copia del libro farà un’offerta all’Associazione di Chernobyl a cui l’autrice devolverà parte del ricavato.

Per info visitare il sito: www.smileonlus.it