Home » vetrina9 » Da qualche parte nel mondo
Ulisse si salvò chiamandosi Nessuno

Da qualche parte nel mondo

di ilTorinese pubblicato mercoledì 22 febbraio 2017

Le poesie di Alessia Savoini

Umidi filtri incavati
Tratti incisi e scolpiti
Corrosi dal tempo
Irrisi dal fato.

L’ombra si sfoca più la fonte è distante
La sabbia assorbe passi sincronici
Di storie di vita incrociate
E di racconti soffocati nella roccia.

Dall’alto, fiumi di nebbia nascondono terre abitate
E una donna con i capelli cosparsi di fango
All’interno della sua capanna
È felice quando piove.

Mani ruvide
Ad addomesticare la terra;
Sradicando quel che fu seme
Fu nutrito il mondo di esistenze.

Si abbevera la fauna selvaggia
In un corso d’acqua al crepuscolo
Di una giornata a pascolare
Senza chiedersi cosa accadrà domani.