Home » prima pagina » Cultura che passione! Eppure un piemontese su due non legge un libro o un giornale all’anno
LE IMPRESE DEL MONDO CULTURALE NEL 2016 NELLA NOSTRA REGIONE SONO 21.156 CON CIRCA 81 MILA OCCUPATI

Cultura che passione! Eppure un piemontese su due non legge un libro o un giornale all’anno

di ilTorinese pubblicato giovedì 9 novembre 2017

Soltanto il 14,5% dei piemontesi, poco più di uno su 10,  nel 2016 non ha partecipato ad almeno una attività culturale. Sono incoraggianti i dati dell’Osservatorio Culturale che indicano in questa relativamente bassa percentuale chi non ha mai visitato musei o mostre, siti archeologici e monumenti, oppure non è mai andato a vedere un film, a teatro, a un concerto, o non ha mai aperto un libro. Invece  piemontese su due ha visto almeno un film al cinema nel 2016, e sono stabili i dati sulla partecipazione a mostre, musei e monumenti (rispettivamente  al37,9% e 27,2%).Cresce anche la presenza  a spettacoli teatrali, 19,5%, e diminuisce quella ai concerti di musica classica, appena sopra al 9 per cento. Meno di un piemontese su due legge libri o quotidiani: solo il 48,1% afferma di avere letto almeno un libro nell’arco dell’anno. E, dato negativo, scendono le risorse pubbliche e private destinate alla cultura: nel 2015 erano  poco meno di 245 milioni di euro (-2%). Le imprese del mondo culturale nel 2016 nella nostra regione sono  sono 21.156 con circa  81 mila  occupati.

 

(foto: il Torinese)