Home » TRIBUNA » Controllo del Vicinato. Il migliore antifurto è il tuo vicino
PROSEGUONO GLI INCONTRI SUL TERRITORIO PIEMONTESE

Controllo del Vicinato. Il migliore antifurto è il tuo vicino

di ilTorinese pubblicato lunedì 11 gennaio 2016

vicinato popoloIniiative martedì 12 e mercoledì 13 gennaio a S.Maria del Tempio e Popolo, nel Casalese. E venerdì sera si è svolta una serata molto partecipata a Valmacca

 

Dopo la riuscita serata nella frazione San Germano e la nascita del primo gruppo di Controllo del Vicinato “San Germano Sicuro”, su impulso dei cittadini, proseguono gli incontri nelle frazioni e nei quartieri della Città di Casale Monferrato sul tema, molto sentito, del “Controllo del Vicinato Il migliore antifurto è il tuo vicino”. Martedì 12 gennaio, alle ore 21, all’Oratorio della frazione Santa Maria del Tempio si terrà una serata sull’argomento con gli interventi di Massimo Iaretti, referente regionale per il Piemonte dell’Associazione Controllo del Vicinato e Stefano Granziero, socio dell’Associazione e coordinatore per i Comuni dell’Ex Sub Area E. I lavori verranno introdotti da Giorgio Demezzi, consigliere comunale presentatore di una mozione per l’introduzione nel Comune di Casale Monferrato.

 

Lo stesso schema e gli stessi relatori si ripeteranno mercoledì 13 gennaio, al Circolo Popolese, sempre alle ore 21, nella frazione Popolo. In entrambe le serate verrà illustrato il sistema del Controllo del Vicinato, metodo di dissuasione passiva e di coesione sociale, in pieno appoggio alle forze dell’ordine.

 

Venerdì sera, invece, il Teatro Comunale di Valmacca ha ospitato una affollata riunione sull’argomento “Valmacca Sicura”, realizzato grazie alla collaborazione con il Comune. I lavori , davanti ad un centinaio di persone, sono stati aperti dal sindaco di Valmacca Giovanni Boselli, cui hanno seguito gli interventi, di illustrazione del metodo da parte di Massimo Iaretti e, sul piano più tecnico di Stefano Granziero, oltre che di Pierfelice Penazzi, assessore alla sicurezza del Comune di Ponzano Monferrato (primo ad adottarlo con propria delibera in Provincia di Alessandria) che ha evidenziato come sia stato applicato nell’area collinare. E’ intervenuto anche il presidente dell’Unione Terre di Po e Colline del Monferrato, e sindaco di Pomaro, Mirco Amisano, che ha ricordato come lunedì 11 i sindaci dell’Unione avrebbero incontrato il comandante della Compagnia Carabinieri di Casale Monferrato per parlare di problematiche di sicurezza. In sala c’erano anche i sindaci di Giarole, Giuseppe Pavese, Mirabello Monferrato, Mauro Gioanola, Bozzole, Ugo Baldi ed il consigliere provinciale Federico Riboldi. In chiusura il sindaco di Valmacca ha evidenziato che la sua amministrazione presto adotterà con propria delibera di giunta l’adesione al modello di Controllo del Vicinato.

 

 

Massimo Iaretti

Referente Piemonte

Associazione Controllo del Vicinato

Leggi qui le altre news: ULTIME NOTIZIE