Home » prima pagina » Comune tra politica e carte bollate: il Tar respinge il ricorso delle opposizioni
I CAPIGRUPPO DI MINORANZA CONTESTAVANO L'ITER DI UNA DELIBERA SULL'USO DEGLI ONERI DI CONCESSIONE

Comune tra politica e carte bollate: il Tar respinge il ricorso delle opposizioni

di ilTorinese pubblicato mercoledì 3 maggio 2017

Il Tar del Piemonte ha respinto il ricorso delle opposizioni a palazzo Civico sulla delibera relativa agli oneri di urbanizzazione. La decisione è giunta ieri, proprio alla vigilia della discussione  del bilancio di previsione in sala Rossa. I capigruppo dell’opposizione contestavano la delibera del Consiglio numero 14,  adducendo presunti vizi nell’ iter di approvazione. Per i ricorrenti l’omessa sottoposizione all’esame della Commissione bilancio aveva determinato l’illegittimità della decisione di impiegare gli oneri di concessione per la spesa corrente nella stesura del bilancio 2017. La settimana scorsa il  ricorso era stato esaminato e i giudici del Tar avevano deciso di definire la causa con una sentenza in forma semplificata.  Il consigliere comunale di Forza Italia Osvaldo Napoli, uno dei firmatari del ricorso osserva: «La sentenza dovrebbe suggerire a tutte le opposizioni di tornare a fare  battaglia in sede politica, cioè nel luogo dove ciascuno di noi è stato eletto dai cittadini e non con le carte bollate”.

 

(foto: il Torinese)