Home » ECONOMIA E SOCIALE » Come si percepiscono tra loro Europa e Cina?
Lunedì 11 maggio ore 11.30 – Aula Magna della Cavallerizza Reale (via Verdi 9 Torino)

Come si percepiscono tra loro Europa e Cina?

di ilTorinese pubblicato sabato 9 maggio 2015

CINA CONVEGNOL’Università di Torino, in collaborazione con l’Istituto Confucio dell’Ateneo e il CASCC organizza la Conferenza Shaping Europe in the eyes of China – Shaping China in the Eyes of Europe”

 

L’Ateneo di Torino, in collaborazione con l’Istituto Confucio di Torino e il Centro di Alti Studi sulla Cina Contemporanea (CASCC), organizza una Conferenza internazionale dal titolo “Shaping Europe in the eyes of China. Shaping China in the eyes of Europe”. L’evento si svolge in occasione del 40esimo anniversario della instaurazione delle relazioni diplomatiche tra Cina e Europa; organizzata in due diverse sessioni, mira ad analizzare come Europa e Cina si percepiscano vicendevolmente su importanti temi economici, sociali e politici.Tra i relatori ci sono nomi autorevoli della politica e della ricerca italiana e internazionale, provenienti da istituzioni asiatiche e occidentali di rilievo, tra cuiFrancesco Rutelli, Davide Cucino e Pang Zhongying.

 

“In qualità di Rettore – conferma Gianmaria Ajani – ho molto a cuore i temi dell’apertura e dell’internazionalizzazione, che considero elementi centrali di un nuovo modello di sviluppo del nostro Ateneo. Se l’Europa è il bacino naturale a cui tradizionalmente attingono le nostre attività di scambio e ricerca, la Cina è meta privilegiata di un’azione mirata, contenuta nelle linee strategiche dell’Ateneo degli anni recenti. Il delinearsi delle dinamiche tra Cina ed Europa nel prossimo futuro inciderà certamente sull’assetto delle relazioni economiche e politiche a livello globale. Per questo motivo sono lieto che il nostro Ateneo possa ospitare un evento internazionale di questa portata in occasione del 40esimo anniversario delle relazioni Europa-Cina”

 

PROGRAMMA DELLA GIORNATA

 

11.30 – Accoglienza

12.00 – Discorso di apertura: Francesco Rutelli, ex Ministro della Cultura, Presidente di “Priorità Cultura” – Diplomazia Culturale: un sostegno forte alle relazioni tra Italia e Cina

12.30 – 13.45 Lunch

14.00 Panel 1: L’Economia come “questione culturale”

Davide Cucino – A new era in China- Europe business relations (Una nuova epoca nei rapporti commerciali tra Cina ed Europa)

Davide Cucino è responsabile regionale per la Cina di Finmeccanica SpA, e presidente emerito della European Union Chamber of Commerce in China. Laureato in Studi Orientali presso l’Università Ca’ Foscari di Venezia, ha studiato storia della Cina antica presso l’Università di Pechino. Vive e lavora in Cina da oltre vent’anni. Nel 2012 ha pubblicato il volume “Tra Poco La Cina” sulla situazione geopolitica cinese.

Andrew Cainey – Europe and China: a quest for mutual opportunities(Europa e Cina – reciproche opportunità)

Andrew Cainey è senior fellow presso il Fung Global Institute di Hong Kong. Ha studiato economia presso l’Università di Cambridge e si è specializzato presso la Harvard Business School. Attivo in Asia da circa vent’anni, Cainey è stato consulente presso i governi di diversi paesi dell’area, in qualità di esperto sui temi delle riforme economiche e sociali, dell’attrazione di investimenti di interesse pubblico e della gestione di flussi di investimenti a scopo pubblico. Ha pubblicato una monografia sul settore finanziario in Cina.

Michele Bonino – Regenerating industrial areas and urban danwei: European experiences and Chinese challenges (Il recupero delle aree industriali e delle danwei urbane: esperienze europee e sfide cinesi)

Michele Bonino (1974), architetto, è professore associato di architettura e design urbano presso il Politecnico di Torino. Si è interessato di sviluppo urbano in Cina come visiting professor presso l’Università Tsinghua di Pechino, Direttore esecutivo del centro di ricerca “South China – Torino Collaboration Lab” e coordinatore del progetto di ricerca sulle aree ubane industriali di Pechino “Memory.regeneration”.

Modera: Alessandro Arduino, Co-direttore Security & Crisis Management Program – Shanghai Academy of Social Sciences – CASCC

15.30 – 15.45 – Coffee-break

15.45 – Panel 2: Potere, soft power e cultura tra Europa e Cina

Pang Zhongying – European “values” in the eyes of China (I valori europei nella prospettiva cinese)

Pang Zhongying è professore di relazioni internazionali e direttore del Global Governance Research Centre presso l’Università del Popolo di Pechino. Ha conseguito il titolo di Dottore di ricerca in relazioni internazionali presso l’Università di Pechino e vanta numerose esperienze di ricerca presso istituzioni estere, quali l’Università di Warwick (Inghilterra),la Brookings Institution (Washington) e l’Università di Francoforte

Li Mingjiang – EU and China: shaping a new concept of soft power (Europa e Cina: la formazione di un nuovo concetto di soft power)

Li Mingjiang è professore associato presso la Scuola di Studi Internazionali S. Rajaratnam dell’Università Tecnologica di Nanyang, Singapore. Ha conseguito il titolo di Dottore di ricerca presso l’Università di Boston. Ha pubblicato monografie e articoli internazionali su prestigiose riviste accademiche, concentrandosi sui seguenti temi di ricerca: le relazioni Sino- statunitensi, la sicurezza nell’Asia pacifica, le relazioni Sino-indiane, le fonti nazionali del soft power cinese.

Li Zhang – News Media, Foreign Policy and National Interests: The Changing Images of the EU in Chinese Media (Mezzi di informazione, politica estera e interessi nazionali: evoluzione dell’immagine dell’Unione Europea nei media cinesi)

Li Zhang è docente di media e cultura internazionale presso la Scuola di politica, filosofia e lingua e comunicazione della East Anglia University (Inghilterra). Nel 2009 ha conseguito il premio “European Studies in Asia Young Academics Award”, conferitogli dalla Asia-Europe Foundation. E’ autrice della monografia News Media and EU-China Relations e di numerosi scientifici.

Modera: Alessandro Arduino

17.15-17.30 – Coffee break

Tanina Zappone – The Chinese Dream in the mirror of the European Dream: differences, similarities and insights in the eyes of Chinese scholars (Il sogno cinese riflesso nel sogno europeo: differenze, somiglianze e visioni nella prospettiva degli studiosi cinesi)

Tanina Zappone è assegnista di ricerca presso l’Università degli Studi di Torino. Ha conseguito un dottorato di ricerca in Civiltà, culture e società dell’Asia e dell’Africa presso l’Università di Roma “La Sapienza” nel 2013. Attiva nell’area di ricerca della comunicazione politica cinese, ha presentato i risultati del suo lavoro in conferenze internazionali, ricevendo nel 2011 un best paper award presso l’Università di Nottingham. E’ autore di un lavoro lessicografico sul linguaggio cinese delle relazioni internazionali e di una monografia dal titolo La comunicazione politica cinese rivolta all’estero: dibattito interno, istituzioni e pratica discorsiva (in corso di stampa) 

Zhu Guohua – Chinese practice and T. W. Adorno’s theory of massculture (La pratica cinese e la teoria della cultura di massa di T.W. Adorno)

Zhu Guohua è professore di cinese presso la East China Normal University, segretario generale della China Academy of Literary Theory, e vice capo redattore della realtà editorialeTheoretical of Studies in Literature and Art. Ha pubblicato diverse monografie sul rapporto tra letteratura e potere e ha recentemente concentrato i suoi interessi di ricerca sulla recezione del marxismo occidentale in Cina.

18.15 – Conclusioni: Gianmaria Ajani Rettore dell’Università di Torino