Home » prima pagina » “Colpo di coda”: un secolo di condanne per ‘Ndrangheta
PENE FINO A 11 ANNI PER MAFIA. SEQUESTRATI NUMEROSI BENI

“Colpo di coda”: un secolo di condanne per ‘Ndrangheta

di ilTorinese pubblicato giovedì 27 novembre 2014

TRIBUNALE 1

Nell’autunno 2012  a seguito dell’operazione erano state arrestate circa 20  persone

 

Un secolo di condanne: è la somma delle pene inflitte  dal tribunale di Torino ai dodici imputati del processo ‘Colpo di coda’, sulle infiltrazioni della ‘ndrangheta in provincia di Torino e nel Vercellese.

 

I pm Roberto Sparagna, Monica Abbatecola, e Giuseppe Riccaboni avevano contestato agli imputati l’associazione a delinquere di stampo mafioso, oltre ad altri reati. Per l’accusa erano state aperte due ‘locali’ di ‘ndrangheta nelle aree  di Chivasso e Livorno Ferraris.  Nell’autunno 2012  a seguito dell’operazione erano state arrestate circa 20  persone. Sei imputati erano già stati condannati in rito abbreviato e altri due avevano patteggiato la pena.

 

Le pene variano tra i 7 e gli 11 anni e otto mesi. La procura torinese aveva chiesto complessivamente condanne per 134 anni. Gli imputati sono stati riconosciuti colpevoli di associazione a delinquere di stampo mafioso e di altri reati. La corte ha anche ordinato la confisca di numerosi beni di proprietà dei condannati.

 

(Foto: il Torinese)