Home » Cosa succede in città » Collegno dichiara guerra ai writers: “Basta scuole imbrattate”
EDIFICI DETURPATI

Collegno dichiara guerra ai writers: “Basta scuole imbrattate”

di ilTorinese pubblicato mercoledì 19 ottobre 2016

muralesIl sindaco di Collegno, Francesco Casciano, dichiara guerra ai writers, dopo un nuovo atto di vandalismo in una scuola della città. In questa occasione i teppisti hanno imbrattato muri e porte della media Marconi. Precedentemente era stata danneggiata la elementare Anna Frank. Ora si creerà una squadra ‘anti tag’ pronta a rimuovere le scritte dai muri. “Imbrattare le scuole non è un gioco, ma un reato. Bisogna combattere chi non ha rispetto degli altri e rovina edifici e luoghi pubblici – spiega il sindaco all’Ansa  – Le ‘tag’ non sono né arte né espressione di creatività”.

(foto: archivio il Torinese)