Home » vetrina9 » La città che cambia: il futuro di Torino passa dalla “Spina” di corso Inghilterra
L'ATTIVAZIONE DEL SOTTOPASSO DI PIAZZA STATUTO PREVISTA PER GIUGNO CONSENTIRÀ DI RIDURRE IL NUMERO DEI VEICOLI IN SUPERFICIE ELIMINANDO IL TRAFFICO LUNGO LA DIRETTRICE NORD-SUD

La città che cambia: il futuro di Torino passa dalla “Spina” di corso Inghilterra

di ilTorinese pubblicato mercoledì 17 febbraio 2016

spina grattacielospina viabilità

Mercoledì 10 febbraio verrà infatti aperto un primo tratto del nuovo Viale della Spina su corso Inghilterra. Una  modifica della viabilità  che rappresenta la  prima fase del nuovo assetto del Viale

Nel decennale della metropolitana torinese, un altro evento sta a significare che la città cambia. Mercoledì 10 febbraio verrà infatti aperto un primo tratto del nuovo Viale della Spina su corso Inghilterra. Una  modifica della viabilità  che rappresenta la  prima fase del nuovo assetto del Viale della Spina che, con l’attivazione del sottopasso di Piazza Statuto prevista per giugno consentirà di ridurre il numero dei veicoli in superficie eliminando il traffico lungo la direttrice nord-sud e alleggerendo gli assi di corso Francia e corso Principe Eugenio.

Il traffico che transita in direzione nord verso Piazza Statuto, all’altezza di via Grassi, verrà trasferito sulla nuova carreggiata laterale est di corso Inghilterra, ultimata nei giorni scorsi. In corrispondenza di questa immissione verrà attivato un nuovo impianto semaforico. Questa trasformazione della circolazione veicolare sarà accompagnata dalla riqualificazione della carreggiata laterale ovest di corso Inghilterra dove si potrà circolare esclusivamente in direzione corso Vittorio. Le linee e le fermate del trasporto pubblico non subiranno modifiche.

www.comune.torino.it