Home » prima pagina » Chiamparino: “Nessun evento G7 a Torino? Un divieto inspiegabile, fa male alla città”
"A me non interessa la polemica. Mi interessa che chi organizza il G7 mi spieghi perché non si possono fare alcune delle cose utili al territorio"

Chiamparino: “Nessun evento G7 a Torino? Un divieto inspiegabile, fa male alla città”

di ilTorinese pubblicato giovedì 21 settembre 2017

Il presidente della Regione Piemonte, Sergio Chiamparino, a proposito dell’abbandono di Torino (per motivi di sicurezza) per quanto riguarda gli eventi paralleli al G7 parla di “divieto inspiegabile, che fa male alla città. Dov’è il rischio nel visitare un ateneo come il Politecnico o un centro di ricerca come quello di General Electric? Di mestiere non faccio l’organizzatore della sicurezza ma non mi sembra  una mission impossible garantire che un simile evento vada in porto”. Nell’intervista rilasciata  a Repubblica il governatore ed ex sindaco è deluso per l’esclusione della città. Per Chiamparino la  prudenza è dovuta a quello che è successo ad Amburgo, con gli incidenti durante il G20: ” Poi certo anche piazza San Carlo ha il suo peso, il ricordo è ancora vivo. Ma niente che possa intimorire più del lecito. La reggia di Venaria non può diventare un bunker. A me non interessa la polemica. Mi interessa che chi organizza il G7 mi spieghi perché non si possono fare alcune delle cose utili al territorio”

Leggi qui le altre news: ULTIME NOTIZIE