Home » Brevi di cronaca » Cartello al collo del bimbo: “Sono sporco”: genitori adottivi condannati
OGGI IN TRIBUNALE

Cartello al collo del bimbo: “Sono sporco”: genitori adottivi condannati

di ilTorinese pubblicato giovedì 6 aprile 2017

Un anno e 8 mesi di reclusione, è la condanna di oggi in Tribunale a Torino, nei confronti dei genitori accusati di maltrattamenti ai danni dell figlio adottivo. Si parla di vessazioni quotidiane e abituali, secondo l’accusa del pm Francesco Pelosi, che aveva chiesto per i due ben quattro anni di carcere. Il bimbo sarebbe stato costretto a portare al collo in un occasione  un cartello con la scritta ‘sono un bambino sporco’. I difensori della coppia intendono  impugnare la sentenza.