Home » TRIBUNA » “Caro Piero, sburocratizza l’anticorruzione”
APPELLO A FASSINO

“Caro Piero, sburocratizza l’anticorruzione”

di ilTorinese pubblicato giovedì 7 maggio 2015

fassino piero“Un anno fa è stato emanato un provvedimento legislativo che prevedeva l’istituzione di appositi uffici negli enti locali, per la trasparenza e la lotta alla corruzione. Istituito prontamente anche nel comune di Torino. Attualmente costituito da tre persone. Un alto funzionario e due impiegati. Un po’ pochini.  ma ora viene il “bello”: quest’ufficio non si può muovere autonomamente”

 

 

Sono notizie “strane”. Notizie talmente” strane” che prima di pubblicarle le abbiamo debitamente verificate. Un anno fa è stato emanato un provvedimento legislativo che prevedeva l’istituzione di appositi uffici negli enti locali, per la trasparenza e la lotta alla corruzione. Istituito prontamente anche nel comune di Torino. Attualmente costituito da tre persone. Un alto funzionario e due impiegati. Un po’ pochini.  ma ora viene il “bello”: quest’ufficio non si può muovere autonomamente. Deve essere essere “interessato” dai capi ripartizione su cui eventualmente indagare. La relativa documentazione può essere visionata solo dopo le opportune autorizzazioni dei relativi capi ripartizione. Come al solito lasciamo giudizi e valutazioni a chi legge. Noi ci limitiamo a fare queste considerazioni. Sono più di 40 anni che conosco personalmente Piero Fassino. Carattere spigoloso, sicuramente coriaceo. Grande lavoratore. Personalmente ho massima stima, in particolare sulle sue capacità di risolvere i problemi pratici da Sindaco, da segretario di Partito, da Ministro. Ripeto, ha sempre abbinato ad una robusta “impostazione filosofica – politica la volontà di risolvere problemi pratici. in altre parole non è un parolaio e demagogo. E in questo caso non ci sembra un problema di carattere economico. Solo un problema di attribuzioni di competenze, di ruoli e di potere nell’esercitare la funzione data. Burocrazia?  Arbitraria interpretazione delle norme?Sicuramente qualcosa non funziona. E, caro Piero spero che tu la possa risolvere. Con affetto, Patrio

Patrizio Tosetto