Home » Cosa succede in città » Carmagnola presenta re Peperone
66° edizione

Carmagnola presenta re Peperone

di ilTorinese pubblicato giovedì 16 luglio 2015

PEPERONI RIPIENI

Come di consueto verranno allestite la Piazza dei Sapori, una vasta area dedicata alla Rassegna Commerciale con circa 190 stand e 70 aree espositive scoperte e la Piazza del Peperone

 

Allo Sporting di corso Agnelli a Torinoè stata presentata l’edizione numero sessantasei della Sagra del Peperone di Carmagnola. L’edizione 2015 ha ottenuto anche il prestigioso patrocinioANCIxEXPO2015 dell’Associazione Nazionale dei Comuni Italiani, che lo valorizza e promuove in relazione ai numerosi eventi dell’Esposizione Universale di Milano. L’allestimento, la gestione e la ricerca degli espositori per l’anno 2015 e 2016 sono a cura dell’agenzia Totem di Chiavari (GE) che, in collaborazione con Associazione Nazionale La Compagnia dei Sapori e con l’amministrazione comunale, sono artefici di un nuovo progetto di rilancio che vedrà esaltate e maggiormente selezionate le aree enogastronomiche con espositori di alta qualità.Riconosciuta da cinque anni come Manifestazione Fieristica di Livello Nazionale, la Sagra del Peperone è a tutti gli effetti un Festival che propone 10 giorni di eventi gastronomici, culturali, artistici e spettacolari ed esperienze creative e coinvolgenti per tutti i sensi e per tutte le fasce di età.

 

Come di consueto verranno allestite la Piazza dei Sapori, una vasta area dedicata alla Rassegna Commerciale con circa 190 stand e 70 aree espositive scoperte, la Piazza del Peperone dedicata ai mille modi diversi di preparare e gustare il prodotto simbolo della città, ci saranno il Concorso Mostra/Mercato del Peperoneriservato ai produttori locali e ilPaniere dei prodotti tipici della Provincia di Torinoche, a cura della Ripartizione Agricoltura del Comune di Carmagnola e della Provincia di Torino, presenterà una selezione dei migliori produttori locali, l’esposizione dei quattro ecotipi del Peperone di Carmagnola e il Pane della Sagra, pane al peperone che sarà possibile acquistare con offerte destinate a progetti di solidarietà.Tra le novità di questa edizione ci sarà una nuova area dedicata al Sud Tirolo con ricostruzione di una baita alpina di 200 mq con somministrazione e vendita di piatti e prodotti tipici altoatesini ed il “Laboratorio dei Sapori”, una tensostruttura dentro la quale si svolgeranno cooking class e workshop ludodidattici di educazione alimentare con talk show e show cooking che avranno come protagonisti il giornalista Paolo Massobrio, testimonial di questa nuova iniziativa, e molti altri ospiti tra produttori, chef ed esponenti istituzionali.

 

Quest’anno social partner dell’evento sarà Fondazione FORMA Onlus, la Fondazione dell’Ospedale Infantile Regina Margherita di Torino, che sarà  presente a Carmagnola durante la Manifestazione. La solidarietà sarà presente anche con la tradizionale “Carmagnola, la Città, il Mondo”, esposizione di artigianato a cura di associazioni locali che in questo modo raccolgono fondi per i loro progetti nelle aree più bisognose del mondo.Da quattro edizioni viene anche proposto “Bambini in Sagra” con ampi spazi dedicati a piccini e ragazzi con laboratori, giochi, letture, spettacoli, animazioni e area attrezzata per allattamento e cambio pannolini.

 

Massimo Iaretti